rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
gli ultimi aggiornamenti / Cina

Dov'è caduto alla fine il razzo cinese precipitato dallo spazio: il video

Man mano che si avvicina abbiamo sempre più dettagli sullo schianto della componente di un razzo cinese in caduta libera dallo spazio: le ultime notizie

E alla fine il razzo cinese non è caduto sull'Italia, ed era quasi scontato fosse così. Si fa spesso allarmismo per notizie simili, sfruttando la remota possibilità che un oggetto in caduta dallo spazio possa schiantarsi in territorio italiano. È infatti difficile prevedere con esattezza la traiettoria e il luogo dell'impatto, per di più con largo anticipo: nelle prime fasi, i calcoli hanno un ampio margine di errore e prevedono la caduta di questi oggetti su porzioni di territorio terrestre molto ampie, in base alla loro traiettoria attesa e altre variabili. Ora sappiamo che di sicuro il razzo cinese in caduta dallo spazio non è finito sull'Italia, possiamo anche dire dove si è schiantato e quando.

Cos'è questo razzo cinese che precipita dallo spazio

Come è  accaduto nel 2020 e nel 2021, anche quest'anno un componente del razzo cinese "Lunga Marcia 5B (CZ-5B)" è in fase di caduta incontrollata verso la Terra. Il rientro incontrollato in atmosfera è di un elemento del razzo che il 24 luglio scorso aveva portato in orbita il secondo modulo della stazione spaziale cinese "Tiangong". Secondo il centro statunitense per gli studi sulle orbite e il rientro dei detriti spaziali (Cords), il componente del razzo rimarrà probabilmente in volo per circa una settimana. A differenza di quanto detto nei giorni scorsi, i frammenti del razzo cinese che stanno per tornare sulla Terra non toccheranno l'Italia. Alcune precedenti previsioni avevano individuato Sardegna, Sicilia e Calabria come potenziali punti di caduta.

Dove e quando è caduto il razzo cinese

L'Aerospace Corporation è un'organizzazione senza scopo di lucro che svolge ricerche e analisi, compreso il monitoraggio dei detriti spaziali. Secondo i loro calcoli, l'impatto del razzo cinese era previsto per oggi alle 19:24 circa italiane, vicino la costa occidentale del Messico. Il margine di errore indicato è di circa un'ora. 

Il Comando spaziale statunitense ha comunicato che il "Long March 5B (CZ-5B) è rientrato nell'atmosfera sopra l'Oceano Indiano alle 10:45 circa MDT del 30/7". Ulteriori dettagli sugli aspetti tecnici del rientro come la potenziale dispersione dei detriti o la posizione dell'impatto verranno forniti in seguito.

L'ultima proiezione di Space-Track.org ha stimato che l'impatto è avvenuto alle 18:50 circa (ora italiana), a una latitudine e longitudine approssimative che lo collocherebbero vicino a Bintulu, una città costiera sull'isola del Borneo nello stato malese del Sarawak.

La polemica della Nasa: "Cina non ha condiviso i dati"

La Nasa critica la Cina per non aver condiviso in anticipo informazioni sulla caduta sulla Terra del razzo Lunga Marcia 5B. In una dichiarazione del capo dell'agenzia spaziale Usa, Bill Nelson, si sottolinea che "tutti i Paesi impegnati nei viaggi spaziali dovrebbe seguire delle pratiche stabilite e dare la loro parte nel condividere questo tipo di informazioni in anticipo per permettere delle previsioni prevedibili sui rischi di impatto dei rottami". L'agenzia spaziale cinese ieri ha reso noto che i resti del razzo sono caduti nelle acque a largo delle Filippine. Nelson ha sottolineato che il razzo in questione era particolarmente pericoloso perché molto pesante e la caduta dei suoi resti comportava quindi "un rischio significativo di perdite di vite e di danni materiali". La condivisione di queste informazioni, conclude il capo della Nasa, è "cruciale per un uso responsabile dello Spazio e per garantire la sicurezza delle popolazioni qui sulla Terra".

Continua a leggere su Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dov'è caduto alla fine il razzo cinese precipitato dallo spazio: il video

Today è in caricamento