Venerdì, 30 Luglio 2021
Nel giorno più bello / Foggia

Dalla Nigeria all'Italia da bambina, Regina va all'altare accompagnata dal poliziotto che la salvò: "Un secondo padre"

La storia di Regina e dell’ispettore Antonio D’Amore, che dopo averla conosciuta in una struttura protetta si è preso cura di lei e l’ha fatta diventare parte integrante della propria famiglia. Quando la ragazza ha deciso di sposarsi ha voluto che fosse proprio lui ad accompagnarla in chiesa

Regina è arrivata in Italia dalla Nigeria quando aveva solo 13 anni. Nella struttura protetta per minori nel foggiano dove fu collocata conobbe l'ispettore di Polizia Antonio D'Amore, che si è preso cura di lei come un padre. Quando Regina, diventata donna, si è innamorata del connazionale Daniel e hanno deciso di sposarsi, ha voluto che ad accompagnarla all'altare fosse proprio l'ispettore D'Amore. 

La loro foto, lei con il vestito bianco e lui in uniforme, è stata condivisa questa mattina dagli account social della Polizia di Stato, per raccontare questa storia:

"Fiori d’arancio per Regina, accompagnata all’altare, al posto del papà, da Antonio che 23 anni fa le salvò la vita. Lui era un ispettore in servizio alla squadra mobile di Foggia quando la conobbe durante un'indagine, lei aveva solo 13 anni. In Italia era sola, tutta la sua famiglia era in Nigeria. Nello sguardo di questa bambina spaventata Antonio vide gli occhi delle sue figlie ed aiutandola, pian piano, conquistò la sua fiducia. L'accolse nella sua famiglia, trascorrendo insieme tanti bei momenti. E Regina l'ha voluto al suo fianco nel giorno più bello della sua vita. Complimenti al generoso commissario e auguri a questa ragazza"

regina matrimonio foggia antonio d'amore instagram-2

Il videoracconto di FoggiaToday

FoggiaToday aveva incontrato Regina e l'ispettore D'Amore lo scorso maggio, poco dopo il matrimonio della ragazza con Daniel, conosciuto grazie all'organizzazione umanitaria Intersos, dove entrambi lavorano.

La famiglia di Daniel ha chiesto la sua mano alla famiglia di Regina in Nigeria e in Italia il ragazzo ha avuto il consenso del "secondo papà" della giovane, Antonio D'Amore. Regina è cresciuta con la famiglia dell'ispettore, diventandone parte integrante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Nigeria all'Italia da bambina, Regina va all'altare accompagnata dal poliziotto che la salvò: "Un secondo padre"

Today è in caricamento