rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cambi di colore

Le regioni che andranno per prime in zona arancione

Guido Rasi, già direttore dell'agenzia europea dei medicinali e consulente di Figliuolo: "Italia vicina alla zona arancione? Temo di sì. Sta continuando a salire l'occupazione dei posti ospedalieri". Ma non a stretto giro di posta in realtà: il passaggio alla fascia con più restrizioni non dovrebbe scattare per nessun territorio almeno fino al 3 gennaio

Italia vicina alla zona arancione? "Temo di sì. Sta continuando a salire l'occupazione dei posti ospedalieri". Lo afferma, a 'Mezz'ora in +', Guido Rasi, già direttore dell'agenzia europea dei medicinali e oggi consulente del commissario per l'emergenza Covid-19. "Resta da capire se è solo la progressione della delta" sottolinea Rasi riguardo al possibile effetto della variante omicron. Secondo Rasi è importante la corsa per "la terza dose" mentre si registra "un buon numero di prime dosi".

Le regioni in zona gialla e quelle che intravedono l'arancione

In realtà, con i parametri attuali, si finisce in zona gialla, arancione o rossa quando si superano a livello regionale contemporaneamente tre parametri prestabiliti. E quindi la zona arancione non è vicinissima per nessun territorio. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato venerdì l'ordinanza con cui si sancisce il passaggio in zona gialla per Marche, Liguria, Veneto e Trentino. Sono già in zona gialla da tempo Friuli Venezia Giulia, provincia autonoma di Bolzano e Calabria. Da domani 20 dicembre saranno circa 12 milioni gli italiani in zona gialla. Un numero che prima della fine dell’anno potrebbe crescere fino a quota 33 milioni, ossia oltre la metà della popolazione. Ci sono infatti tre regioni in bilico, che potrebbero lasciare la zona bianca entro fine anno: Emilia-Romagna, Lombardia e Lazio, che insieme da sole hanno circa 21 milioni di abitanti.

Per la zona gialla i parametri da superare sono i seguenti incidenza oltre i 50 casi ogni centomila abitanti, 15 per cento di posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti ordinari, e 10 per cento di posti letto occupati nelle terapie intensive Covid. Per la zona arancione, incidenza superiore ai 150 casi ogni centomila abitanti, 30 per cento di posti letto occupati nei reparti ordinari e 20 per cento nelle terapie intensive. Per la zona rossa, incidenza sempre superiore ai 150 casi ogni centomila abitanti, 40 per cento di posti letto occupari nei reparti ordinari e 30 per cento nelle terapie intensive.

Come dimostra il grafico seguente del ricercatore Vittorio Nicoletta, sono provincia di Trento e Friuli Venezia Giulia le regioni che in caso di aumento dei ricoveri (l'incidenza è gia da zona arancione/rossa) rischiano per prime le restrizioni della zona arancione. A seguire Marche, Bolzano, Veneto, Liguria e Calabria. Ma a meno di un aumento clamoroso dei ricoveri nei prossimi giorni, le eventuali restrizioni da zona arancione non scatteranno in nessun territorio prima del 3 o forse 10 gennaio 2022. Il quadro è in continua evoluzione.

FG6NgKjXwAUsNQd-2

Le regole in zona bianca, gialla, arancione e rossa

La differenza principale da zona bianca a zona gialla è che tornano obbligatorie ovunque le mascherine all'aperto. Sul resto rimane la rigorosa applicazione delle norme sul Green Pass.

In zona arancione, chi non ha il Super Green pass non può uscire dal Comune di residenza, se non per motivi di lavoro, necessità o urgenza. Le attività restano aperte, ma restano le regole di accesso con il Green pass e quello Super.

In zona rossa non si può uscire dal Comune di residenza se non per motivi di lavoro, necessità o urgenza. Ristoranti e bar sono chiusi, consentito soltanto l’asporto e la consegna a domicilio. Restano chiusi tutti i negozi ad esclusione di quelli con codice Ateco consentito, in particolare alimentari, supermercati, farmacie, edicole, tabaccherie e abbigliamento per bambini. In tutti i casi i trasporti sono sempre aperti e accessibili, ma bisogna avere almeno il Green Pass 'base'.

Omicron tra lockdown e nuovi divieti: così Italia ed Europa si preparano per Natale e Capodanno

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le regioni che andranno per prime in zona arancione

Today è in caricamento