Giovedì, 4 Marzo 2021
Occhio al contagio

Telefoni da non scambiarsi e piatti da "razionare": le regole per i cenoni anti Covid

Il virologo Fabrizio Pregliasco ammonisce gli italiani sui comportamenti da evitare. Prima regola non passarsi il cellulare per salutare i familiari che non sono presenti: "Usate il vivavoce"

foto archivio pixabay

Vietato passarsi il cellulare per salutare persone che sono lontano, parlate in viva voce. È questo il consiglio del virologo Fabrizio Pregliasco che ammonisce gli italiani affinché evitino comportamenti che possano aumentare il rischio di contagio da soggetti asintomatici. 

"Il tampone rapido antigienico è un elemento complementare ma non ci dà sicurezza" dice il celebre virologo a Rai Radio1 ospite di Un Giorno da Pecora. Pregliasco avrebbe inoltre auspicato che la scelta del governo cadesse su un lockdown generalizzato dal 24 dicembre al 6 gennaio. "Anche se mi rendo conto stiamo chiedendo di fare una vera maratona ai cittadini, ma più contatti abbiamo più rischiamo".

Tra gli altri consigli è quello di prendere particolari accorgimenti per quanti passeranno le festività con familiari non conviventi.

"Sarebbe meglio che chi cucina indossasse la mascherina e che ci sia una sorta di 'addetto' al razionamento dei piatti. A tavola bisogna esser il meno possibile e bisognerebbe esser distanziati di un metro e mezzo".

Ma ci si augura che sarà l'ultimo Natale da passare in queste condizioni: secondo le stime per il prossimo inverno infatti il 60/70% degli italiani potranno aver avuto accesso al vaccino anti Covid e sarà stata raggiunta l'immunità di gregge " a Settembre".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefoni da non scambiarsi e piatti da "razionare": le regole per i cenoni anti Covid

Today è in caricamento