Sabato, 15 Maggio 2021

"Scuole aperte da un mese e non è successo niente": la lezione della Germania

Hanno fatto più i viaggi estivi che la riapertura delle scuole. Tobias Kurth, direttore dell'ospedale dell'Istituto superiore della sanità di Berlino: ''La paura era che potesse circolare tra i bambini. E finora non è successo per niente''

Nonostante l'aumento di casi tra la popolazione giovane in Germania, i medici ritengono che siano riconducibili ai viaggi estivi piuttosto che alla scuola. ''Mi aspettavo la chiusura di più scuole'', ha detto Tobias Kurth, direttore dell'ospedale dell'Istituto superiore della sanità di Berlino. ''La paura era che potesse circolare tra i bambini. E finora non è successo per niente'', ha aggiunto.

Scuola, più a rischio gli studenti delle superiori

In Scozia, dove gli studenti sono rientrati a scuola a metà agosto, la situazione è simile e non si è registrata un'impennata di contagi. E quegli studenti che sono risultati positivi al test, hanno contratto l'infezione fuori da scuola. Per gli epidemiologi, comunque, a essere maggiormente a rischio sono gli studenti delle scuole superiori, piuttosto che i bambini. A fare eccezione è solo Israele, dove gli esperti ritengono che il ritorno a scuola a maggio abbia contribuito in modo significativo a una seconda ondata di casi.

Lezioni da casa per tutto l'anno: chi rischia grosso 

Riapertura scuola ultime notizie

Già 13mila positivi a scuola: c'è il rischio di non tornare sui banchi?

Andrea Crisanti: "A casa con 37 gradi di febbre" 

Gli studenti positivi e la quarantena "di classe"

Dall'igiene di mani e piedi alla misurazione della temperatura: a scuola con il robottino anti-Covid

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scuole aperte da un mese e non è successo niente": la lezione della Germania

Today è in caricamento