Domenica, 13 Giugno 2021
Italia sempre più aperta

Regioni bianche, l'addio al coprifuoco e il ritorno delle discoteche: le nuove regole per le riaperture

Apertura di tutte le attività economiche, comprese discoteche e wedding. Ma anche vaccini per i vacanzieri "stabili" e riciclare le linee guida  delle zone gialle: i governatori riscrivono la road map del Governo 

Regioni zone bianche - foto Ansa

L’obiettivo è scongiurare l’”effetto Sardegna”, cioè il repertino innalzamento dei contagi da coronavirus in conseguenza delle riaperture, senza rinunciare alla vita. Per questo le Regioni avanzano al Governo la richiesta di applicare per la zona bianca le stesse linee guida già proposte dalle Regioni per la zona gialla, per cui sostanzialmente si poteva riaprire tutto ma con delle specifiche e precise regole di distanziamento diverse a seconda del tipo di attività, dai teatri alle piscine, dai centri commerciali fino alle spiagge, nella quali ogni ombrellone avrà uno spazio vitale di 10 metri quadrati, e non si potranno praticare sport di gruppo come ad esempio il calcio, ma si potranno praticare attività individuali, come giocare a racchettoni. 

Linee Guida riaperture proposte regioni Pdf-2

La novità però è l'anticipo, fin da subito, dell'apertura di tutte le attività economiche, comprese discoteche e wedding. C’era anche l’ipotesi di istituire comunque un coprifuoco, ma a mezzanotte ed è stata già scartata, mentre le norme anti-assembramento ci sono già e verranno discrezionalmente applicate laddove serve.

Zona bianca e vaccini in vacanza, le propososte delle Regioni 

E’ quanto emerge dal vertice delle Regioni terminato oggi e su cui convengono i governatori italiani. Sono d’accordo anche sull’idea di garantire il vaccino a chi va in vacanza fuori regione per periodi lunghi, almeno dalle tre settimane in su. Così un cittadino potrebbe andare in vacanza, magari nella sua casa al mare per un mese o più senza pensieri, sapendo di poter contare sulla possibilità di vaccinarsi nel territorio dove si appresta a trascorrere le ferie. Intanto i dati dei contagi sono sempre più positivi e a metà giugno ci potrebbero essere 13 regioni in zona bianca. Quali sono?

  • Lombardia
  • Emilia-Romagna
  • Lazio
  • Piemonte
  • Puglia
  • Friuli-Venezia Giulia
  •  Sardegna
  •  Molise
  • Veneto
  • Liguria
  • Umbria
  • Abruzzo

"Piscine al chiuso, spogliatoi delle palestre, matrimoni e fiere, parchi tematici, casinò e sale bingo: nelle Regioni che entrano in zona bianca devono ripartire subito! E anche le discoteche da luglio devono poter riaprire, con il green pass". Lo scrive su Twitter il governatore della Liguria, Giovanni Toti, che continua sempre sul social: "Questa è la proposta che abbiamo fatto come Conferenza delle Regioni al Governo e mi auguro venga accolta. I numeri del Covid continuano a scendere, la campagna vaccinale procede a pieno ritmo, usciamo dall'estetica dell'emergenza e permettiamo al Paese di ripartire". 

Le regole della zona bianca 

Ad oggi le regole della zona bianca sono un po' diverse. Intanto non c'è il coprifuoco. Poi le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale fino alle 23, i bar fino alle 21. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università. Restano ferme le basilari regole di distanziamento sociale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regioni bianche, l'addio al coprifuoco e il ritorno delle discoteche: le nuove regole per le riaperture

Today è in caricamento