rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Il caso / Frosinone

Il ristoratore che pubblica il suo menu senza pietanze per protesta

Giampiero Pigliacelli della nota "Osteria Panzini" di Frosinone: "Siamo costretti ad aprire solamente a cena"

I ristoratori continuano ad avere difficoltà nel trovare personale da assumere per mandare avanti al meglio la propria attività. Una situazione che va ormai avanti da diverso tempo e sembra non avere fine, a loro dire, in diverse città italiane. Uno di loro è il noto ristoratore Giampiero Pigliacelli, proprietario dell'Osteria Panzini di Frosinone. L'imprenditore ha pubblicato sui social il proprio menu di pranzo senza pietanze, in segno di protesta, accompagnato da una frase: "Il menù di pranzo è vuoto, siamo aperti solo a cena per mancanza di personale".

Nel giro di pochi minuti, il suo post ha scatenato un forte dibattito su Facebook. C'è chi è apparso solidale con il ristoratore e chi invece pensa che l'assenza di personale delle varie attività sia dovuta ad una paga mensile troppo bassa, oppure alla precarietà del lavoro stagionale. Pensiero che ha trovato in disaccordo anche altri imprenditori della città.

"Noi offriamo dai 50 agli 80 euro al giorno per lavorare qui da noi, ma fatichiamo a trovare personale. Non sappiamo più cosa fare per trovare persone con la giusta voglia di lavorare", ha raccontato un altro noto ristoratore del capoluogo ciociaro. Una situazione che sta coinvolgendo anche altre categorie, come ad esempio i gestori di stabilimenti balneari o di piscine che faticano a trovare bagnini per l'estate.

"Sì, prendo il reddito di cittadinanza: non posso più lavorare per 500 euro al mese"

"Vi spiego perché gli imprenditori non trovano camerieri e cuochi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ristoratore che pubblica il suo menu senza pietanze per protesta

Today è in caricamento