Sabato, 27 Febbraio 2021
San Marino

San Marino non rinuncia al cenone di Capodanno: locali e ristoranti aperti fino all’1 di notte

Lo ha anticipato il segretario alla sanità, Roberto Ciavatta: presto un decreto per prolungare l’apertura dei pubblici esercizi

Foto di repertorio Pixabay

Il governo della Repubblica di San Marino varerà presto un decreto per prolungare l’orario di apertura dei locali e dei ristoranti - che già non sono sottoposti al coprifuoco alle 22 - fino all’una del mattino per San Silvestro. Una decisione anticipata dal segretario alla Sanità, Roberto Ciavatta durante un’intervista su Rtv San Marino.

“Purtroppo non ci sono delle misure che scientificamente garantiscono una diminuzione dei contagi - ha detto Ciavatta - molto del dibattito attorno alle misure è usato appositamente per fare polemica, spesso e volentieri lo vediamo in Italia, di matrice politica”.

Il segretario ha poi spiegato: “Noi abbiamo cercato di dare una continuità alle misure, tanto che in queste seconda ondata decreti e modifiche sono stati pochissimi. Ritengo che tentare le riaperture per Natale non sia stata per l'Italia una mossa azzeccata noi siamo invece rimasti in linea con le nostre indicazioni. Stiamo varando un decreto sull'ampliamento dell'orario di apertura per l'ultimo dell'anno, perché abbiamo ritenuto, insieme alla struttura sanitaria, che piuttosto che chiudere a mezzanotte e lasciare che gli avventori facessero il brindisi fuori dal locale, è meglio che restino all'interno con le dovute misure di sicurezza, mascherina e distanza”. 

“Chi rifiuta il vaccino e si ammala dovrà pagare le cure”: l’idea a San Marino

Pochi giorni fa, lo stesso Ciavatta aveva lanciato una proposta che aveva fatto discutere: ossia far pagare le cure per in caso di contagio a quei cittadini che seglierrano di non fare il vaccio per Covid-19.

A San Marino, ha garantito Ciavatta, il vaccino “sarà gratuito e disponibile per la popolazione e qualora si decida di non sottoporsi per scelta e non perché si fa parte di categorie escluse, come ad esempio gli allergici o per altri motivi sanitari, allora si dovranno pagare le cure per un eventuale contagio”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Marino non rinuncia al cenone di Capodanno: locali e ristoranti aperti fino all’1 di notte

Today è in caricamento