rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Martedì nero

Sciopero dell'8 marzo: treni, bus e metro a rischio. Orari e fasce di garanzia

Da Roma a Milano, Napoli e Torino: tutte le informazioni sullo sciopero indetto dai sindacati per protestare contro la discriminazione di genere. Gli orari città per città

Martedì nero per chi usa i mezzi di trasporto pubblico. Domani  in programma uno sciopero generale per l'intera giornata dell'8 marzo indetto dai sindacati di base Usb, Cub, Cobas e altre sigle per protestare contro la discriminazione di genere. Incroceranno le braccia tutte le categorie pubbliche e private per l'intera giornata di martedì. Saranno dunque possibili disservizi, specie per i pendolari e per chi si mette in viaggio. A rischio treni, metro e bus del servizio pubblico. Iniziamo dal trasporto ferroviario. 

Trenord comunica che in concomitanza con l'agitazione, dalle ore 00:00 alle ore 21:00, è stato indetto anche uno sciopero delle RSU aziendali. L'azienda specifica che "viaggeranno i treni, presenti nella lista dei treni garantiti, che abbiano orario di partenza dalla stazione di origine corsa dopo le ore 6 e arrivo a destinazione entro le ore 9; nella fascia pomeridiana viaggeranno i treni con partenza prevista dopo le ore 18" (qui maggiori informazioni).

La compagnia Italo ha pubblicato sul proprio sito la lista dei treni garantiti "in vista della proclamazione di sciopero previsto dalle ore 00:00 alle ore 21:00 dell'08/03/2022" (la trovate a questo link).

Quanto a Trenitalia l'azienda fa sapere che "non sono previste modifiche alla circolazione dei treni a lunga percorrenza", mentre per i treni regionali "sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00" (maggiori informazioni qui). 

Sciopero 8 marzo 2022: a rischio bus e metro, gli orari

Veniamo al trasporto pubblico locale. A Roma saranno a rischio bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Dalle 8:30 alle 17 e poi dalle 20 a fine servizio diurno i mezzi pubblici potrebbero subire ritardi o cancellazioni. Il servizio dunque sarà comunque regolare fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20.Lo sciopero riguarderà anche i lavoratori di Roma Tpl e dunque le linee bus periferiche. 
 
Le corse iniziate prima dell'inizio dello sciopero saranno terminate. Il personale Atac dovrà essere in servizio almeno fino a 30 minuti dalla conclusione dello sciopero e, comunque, ad inizio delle fasce di garanzia. Proteste anche in Cotral sempre con le stesse fasce orarie (qui tutte le info).  

A Milano l'Atm comunica che le metropolitane saranno garantite per tutta la giornata, ma potrebbero esserci conseguenze sul servizio dopo le 18. Bus, tram e filobus potrebbero non essere garantiti dalle 8:45 alle 15 e dopo le 18.

 A Torino, per il trasporto pubblico, ha aderito allo sciopero l'organizzazione territoriale Usb. Il servizio di trasporto pubblico Gtt sarà effettuato nel rispetto delle seguenti fasce di garanzia:

  • Servizio urbano-suburbano, metropolitana, assistenti alla clientela, personale addetto ai centri di servizi al cliente: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15;
  • Servizio extraurbano e servizio ferroviario (SfmA Borgaro-Aeroporto-Ceres): da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30:
  • Servizio ferroviario (Sfm1 Rivarolo-Chieri): dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

A Napoli il servizio delle linee vesuviane Eav sarà garantito dalle ore 6:18 alle ore 8:02 e dalle ore 13:18 alle ore 17:32.

A Firenze il personale viaggiante di Gest potrebbe scioperare da inizio servizio alle ore 6.30, dalle 9.30 alle 17.00 e dalle 20.00 fino alla fine del servizio (qui maggiori informazioni).

Il servizio della tramvia sarà dunque garantito in queste fasce orarie:

  • dalle 6.30 alle 9.30
  • dalle 17.00 alle 20.00

Lavoratori in sciopero anche a Bologna. Per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) gli scioperi di 24 ore si svolgeranno, nel rispetto delle fasce di garanzia, dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e dalle ore 19.30 a fine servizio.  

I motivi dello sciopero

Oltre ai trasporti, potrebbero esserci disagi anche ad altre attività tra cui le scuole. Lo sciopero dell'8 marzo 2022 è stato indetto per protestare contro ogni forma di violenza, discriminazione o precarietà sulle donne o di genere. Secondo l'Usb nel nostro Paese "ogni giorno che passa si allarga la forbice retributiva, si creano rapporti di forza ricattatori nei posti di lavoro aumentando così il fenomeno delle molestie e che è disposto a sacrificare sull’altare della produzione e del profitto vite, sogni, speranze", si legge in una nota firmata dal sindacato di base".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dell'8 marzo: treni, bus e metro a rischio. Orari e fasce di garanzia

Today è in caricamento