Giovedì, 6 Maggio 2021
L'intervista / Italia

Scrittori, web e solidarietà: la storia di Francesco Trento, con lui anche Glenn Cooper per raccogliere fondi

L'iniziativa della pagina Facebook "Come si scrive una grande storia": venerdì 26 febbraio è la volta di Glenn Cooper

Francesco Trento (foto da Facebook)

Come ci si può rendere utili, in tempo di pandemia e lockdown, rimanendo chiusi in casa? Molte persone, grazie al web, hanno messo a disposizione le loro competenze per la collettività, e così ha fatto anche Francesco Trento, scrittore e sceneggiatore. I suoi corsi dal vivo hanno subito una battuta d'arresto a causa del covid, e dunque Trento ha deciso di utilizzare Facebook - tramite la pagina "Come si scrive una grande storia" - per combinare l'amore per la scrittura, la solidarietà e il senso di comunità.

In particolare, ha deciso di mettersi a disposizione con una serie di video corsi di scrittura e sceneggiatura gratuiti, invitando ospiti via via sempre più autorevoli, senza chiedere nulla ai partecipanti se non una donazione per una causa diversa di volta in volta. Il prossimo ospite, venerdì 26 febbraio alle 17,30, è lo scrittore statunitense Glenn Cooper, autore di bestseller internazionali come la tetralogia della "Biblioteca dei morti". A moderare, Francesco Trento e Leonardo Patrignani. La lezione sarà appunto gratuita, ma i partecipanti sono invitati a donare per aiutare Noemi, una bambina di 3 anni con una grave malformazione genetica che ha bisogno di cure molto costose per riuscire a camminare. 

L'idea dei corsi gratuiti per raccogliere donazioni

Ma facciamo un passo indietro, e torniamo alla nascita della pagina Facebook "Come si scrive una grande storia": "La pagina esiste da molto tempo - spiega Trento a Today.it - la utilizzavo per gli alunni dei miei corsi, c'era qualche centinaio di persone. Ma il vero boom è arrivato durante il lockdown, quando ho deciso di dedicarmi ai corsi gratuiti. Eravamo nel pieno della prima ondata, la gente doveva stare chiusa in casa, ricordo che avevo alcune lezioni a Cagliari e Milano, tutte cancellate. In quel momento molte persone si sono messe a disposizione per la collettività, come ad esempio gli psicologi che si offrivano di aiutare gratuitamente chi soffriva per la situazione. Mi sono chiesto, in questo contesto, come potevo fare per dare una mano anche io".

Così nasce l'idea dei corsi gratuiti, un modo per distrarre le persone, creare comunità nonostante la quarantena, e insegnare qualcosa di costruttivo. Dalla struttura alla storia, dai personaggi a dialoghi, ogni aspetto è analizzato. Non solo, perché alle lezioni si unisce la solidarietà: "Non chiedo nulla in cambio, chi vuole però può donare, a seconda delle sue possibilità, a una causa o un'associazione selezionata di volta in volta. Abbiamo iniziato dando una mano a coloro che erano impegnati in prima persona contro la pandemia, poi ci siamo allargati". L'esperimento ha avuto successo, e i 45 contatti della prima lezione si sono moltiplicati: adesso, per gli appuntamenti più gettonati, si arriva anche a più di 500 partecipanti. "Se ognuno dona anche solo pochi euro, si riescono a raggiungere cifre importanti". Ma chi partecipa alle lezioni? Il pubblico è eterogeneo, con una larga maggioranza di donne, c'è chi è alle prime armi e chi ha già pubblicato molti libri, scrittori come Antonio Paolacci e Paola Ronco che vogliono affinare la tecnica per scrivere film, attrici affermate come Paola Minaccioni e Stefania Rocca. Nel frattempo, Francesco ha ripreso anche con i suoi corsi a pagamento, ma l'appuntamento del venerdì rimane gratuito e dedicato alla solidarietà. "È bello perché si è creata una comunità di amici, non c'è rivalità e anzi ci si aiuta, ognuno mette a disposizione la sua esperienza. Nei momenti difficili, poi, è una cosa che aiuta a dare un senso a questo presente: poter fare qualcosa per gli altri ti distrae anche da te stesso. Col passare dei mesi si sono create grandi amicizie tra persone che non sono mai state fisicamente nella stessa stanza. Dopo la pandemia, sarà bello incontrarci tutte e tutti dal vivo e abbracciarci... per giorni. Ho promesso una grande festa per conoscerci tutti di persona e appena avremo fatto il vaccino manterrò la promessa al mille per cento".

Gli ospiti: da Glenn Cooper a Tiffany McDaniel

Giorno dopo giorno, a Francesco viene un'idea: coinvolgere personaggi autorevoli del mondo della scrittura e della sceneggiatura per le sue lezioni del venerdì in cambio di donazioni. "Ho iniziato a chiedere ai miei contatti nel campo della narrativa e del cinema: devo dire che hanno accettato tutti volentieri di donare due ore del loro tempo per solidarietà, rispondendo alle domande dei partecipanti, rendendo il pubblico attivo. Tra gli ospiti abbiamo avuto Massimo Carlotto, autore della saga dell'Alligatore, trasformata di recente in serie tv, poi Tiffany McDaniel, autrice del caso letterario 'L'estate che sciolse ogni cosa' premiato con il Not the Booker Prize del Guardian, e venerdì 26 sarà con noi Glenn Cooper che ha già promesso di raddoppiare di tasca sua qualunque cifra venga donata durante la lezione".

L'appello social di Glenn Cooper

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scrittori, web e solidarietà: la storia di Francesco Trento, con lui anche Glenn Cooper per raccogliere fondi

Today è in caricamento