"A poche ore dalla riapertura della scuola hanno bloccato tutto, cosa faccio coi miei figli?"

La rabbia di una mamma di Roma: "Ci sentiamo abbandonati. Non ci si poteva organizzare meglio e decidere prima una data certa?"

Foto di repertorio Ansa

"Si informano le famiglie degli alunni dell’Istituto Chiodi che per motivi organizzativi l’inizio dell’attività didattica sarà posticipata a data da definire in sede di Consiglio di Istituto che si terrà venerdì 11/09/2020. Ulteriori informazioni saranno comunicate in tempi brevi". L'avviso perentorio e stringato firmato dal dirigente scolastico compare sul sito dell'Istituto comprensivo Chiodi di Roma, zona Balduina, frequentato da centinaia di studenti tra scuola dell'infanzia, primaria e secondaria. E compare a poche ore dalla riapertura degli istituti, prevista nel Lazio per lunedì 14 settembre. Al Chiodi non si riaprirà lunedì. Di più: la data del ritorno tra i banchi "è da definire".

Roma: la scuola che chiude a poche ore dall'apertura

Le famiglie sono nel panico. "Aspettavamo con ansia la riapertura delle scuole prevista per lunedì dopo i mesi di chiusura forzata a causa dell'emergenza coronavirus - ci racconta al telefono Francesca Alfano, mamma di due bambini che frequentano il Chiodi -. Gestire lavoro e figli in questa fase è stato molto complicato".

scuola chiodi roma-2

Francesca ha una bambina di 5 anni che frequenta la materna e un bambino di 8 che va alle elementari. Non è dato sapere quando i suoi figli potranno tornare tra i banchi insieme ai loro compagni di classe. "Ora è arrivato questo avviso, tra capo e collo. Ci sentiamo abbandonati - racconta -. A poche ore dal 14 settembre non sappiamo quando la scuola riaprirà, né conosciamo i motivi organizzativi che hanno portato a bloccare tutto. Posso capire le difficoltà logistiche di un istituto in questa fase così anomala e complicata, ma mi chiedo: perché ridursi ad un giorno lavorativo prima della riapertura prevista per comunicarlo ai genitori? Non ci si poteva organizzare meglio e decidere prima una data certa?".

Certo, il contesto è nuovo e complesso, nessuno lo nega. La verità però è che, al di là dell'approccio incoraggiante del premier Conte nella conferenza stampa di ieri a palazzo Chigi e degli sforzi profusi in questi mesi di "preparativi" dopo la chiusura forzata, le incognite che pesano sul rientro tra i banchi sono ancora molte. Regna il caos in tante regioni italiane.

Anche i presidi hanno segnalato le criticità ancora non superate. Consegna in ritardo dei banchi monoposto, lavori di adeguamento delle aule non ultimati e carenza di organico: sono questi i tre punti che preoccupano i dirigenti scolastici che temono che non sia possibile aprire tutti gli istituti contemporaneamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le scuole non sono pronte, non tutte almeno. E questo sia per i ritardi ministeriali che per l'imminente appuntamento elettorale del 20 e 21 settembre (referendum e regionali). Già sette regioni hanno posticipato l'avvio: Friuli Venezia Giulia (il 16), Sardegna (il 22), Puglia (il 24) a cui si sono aggiunte Campania, Abruzzo, Basilicata e Calabria (il 24). In queste ore in altre regioni si sta valutando se spostare la data della partenza delle lezioni oltre lunedì 14 settembre. Come nel caso dell'Istituto Chiodi di Roma. Con data "da definire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Mascherina (di nuovo) obbligatoria all'aperto in Campania: l'ordinanza di De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento