Domenica, 11 Aprile 2021

Vertice Oms sulla scuola, Speranza: "Pianificare lezione online in caso di chiusure temporanee"

Summit con 53 Paesi per definire misure cardine comuni per il rientro a scuola insicurezza. Tra queste l'uso delle mascherine e il rimanere a casa se malati. Conte ribadisce: rientro a scuola sicuro è "la nostra priorità"

La chiusura delle scuole nel pieno dell'emergenza legata al coronavirus è stata una misura "vitale", ma ora la sfida è riaprire "in modo sicuro", prendendo in considerazione una "ampia gamma di misure" per la riduzione del rischio negli ambienti scolastici. Al tempo stesso però è "realistico preparare e pianificare la disponibilità dell’apprendimento online per completare l’istruzione nel prossimo anno": le lezioni online saranno infatti necessarie "durante le chiusure temporanee".  

A dirlo in una dichiarazione congiunta sono il direttore regionale dell'Oms per l'Europa Hans Kluge e ilministro della Salute Roberto Speranza, al termine di un summit con 53 Paesi per "sviluppare una cornice" di riferimento "per garantire la sicurezza e il benessere dei bambini, delle loro famiglie e delle comunità".

Uso delle mascherine ove appropriato, igienizzare le mani, distanziamento fisico, permanenza in casa in caso di malattia "sono le pietre angolari di una istruzione scolastica sicura all'interno della realtà Covid 19", considerando però anche la necessità di "politiche specifiche per i bambini a rischio con esigenze di apprendimento o condizioni di salute speciali, nonché per gli educatori con condizioni di salute che li rendono vulnerabili a infezioni più gravi", spiegano Kluge e Spranza.

In questo contesto la didattica a distanza rimane uno strumento importante. L'apprendimento online, si legge nella nota, "sarà necessario durante le chiusure temporanee" e "può essere un’alternativa per bambini ed educatori fragili".  Inoltre "può essere necessario durante la quarantena episodica e può integrare l’apprendimento scolastico in circostanze in cui i bambini alternano la presenza scolastica per rispettare le esigenze di allontanamento fisico nelle aule più piccole", spiegano Speranza e Kluge.

L'impegno per "un'istruzione scolastica sicura per tutti"

Il Covid "ha creato la più grande interruzione dei sistemi educativi nella storia, colpendo quasi 1,6 miliardi di studenti in più di 190 Paesi e la nostra regione non fa eccezione", si legge nella dichiarazione. Kluge e Speranza, a nomi di tutti gli Stati membri della Regione europea, promettono un impegno "a costruire una coalizione tra i nostri Stati membri per informare delle nostre azioni e andare avanti congiuntamente per attuare le migliori misure possibili sull'offerta di un'istruzione scolastica sicura per tutti, compresi i nostri bambini".

Si è parlato anche di "convenire su un set di dati unificato per saperne di più sull'impatto di Covid-19 sui bambini, le famiglie e le comunità per meglio informare le politiche future". Infine un pensiero per genitori e docenti: "Apprezziamo sinceramente gli sforzi instancabili per preservare l'infanzia e, nonostante gli ostacoli, per garantire ai bambini continuità nell'accesso all'apprendimento". Il grazie è anche per "gli operatori sanitari che continuano a mantenere le nostre comunità al sicuro".

Conte: riapertura scuole in sicurezza è "la nostra priorità"

"Diritto alla salute e diritto all’istruzione devono camminare insieme. Oggi, in rappresentanza dell’Italia, ho promosso con l’Oms una conferenza sulla riapertura delle scuole in sicurezza. Questa è la vera priorità delle prossime settimane in tutti i Paesi del mondo”, ha commentato Speranza su Facebook, ripreso dal presidente Conte, che ha sottolineato come "ancora una volta" l'Italia sia "in prima fila per elaborare strategie utile per combattere il coronavirus", definendo la riapertura delle scuole in sicurezza "la nostra priorità".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice Oms sulla scuola, Speranza: "Pianificare lezione online in caso di chiusure temporanee"

Today è in caricamento