Martedì, 2 Marzo 2021

Quasi mille scuole con almeno un contagio: il report regione per regione

Ecco quali sono alcuni degli ultimi istituti in cui si sono verificati i casi di coronavirus

Secondo il monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di Sanità, relativo alla settimana 21-27 settembre, sono 3.266 i focolai attivi in Italia di cui 909 nuovi. La definizione adottata di focolaio prevede l'individuazione di due o più casi positivi tra loro collegati. L'indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,01. Sono dodici le Regioni con un Rt maggiore di 1. L'Iss parla di virus in circolazione in tutto il Paese con un "progressivo peggioramento dell'epidemia" visto l'aumento nei nuovi casi segnalati in Italia per la nona settimana consecutiva.

Coronavirus nelle scuole: la situazione regione per regione

Questa settimana sono stati segnalati anche 14 focolai in cui la trasmissione potrebbe essere avvenuta in ambito scolastico, anche se attualmente non è sempre confermata. Nelle prossime settimane si potrà valutare meglio l'impatto dei contagi nelle scuole, spiega l'Iss. Sono già 131 le scuole chiuse e oltre 950 quelle in cui si è verificato almeno un caso di coronavirus dall'inizio di questo anno scolastico in Italia.

Due ragazzi italiani - Lorenzo Ruffino, studente di Economia a Torino, e Vittorio Nicoletta, dottorando di sistemi decisionali in Québec - hanno creato una piattaforma e una mappa per il monitoraggio dei cluster scolastici. Questa mappa, aggiornata quotidianamente, segnala i casi di positività nelle scuole, raccoglie notizie e ordinanze dei sindaci dalla riapertura degli istituti ed è stata creata - spiegano gli autori - "utilizzando solo notizie pubblicate online e quindi da considerarsi non esaustiva". Ecco quali sono alcuni degli ultimi istituti in cui si sono verificati i contagi, secondo i dati estrapolati da questo database.

In Valle d'Aosta è stata disposta la quarantena per 18 alunni, 11 insegnanti e un dipendente di un istituto superiore di Aosta. Si tratta della terza emergenza in ambito scolastico causata dai contagi nella regione dall'inizio delle lezioni. In questo caso, le restrizioni sono partite l'1 ottobre dopo che un ragazzo è risultato positivo. Analoghe situazioni si sono verificate in un'altra scuola superiore e in una scuola media sempre del capoluogo regionale. In Trentino sono 16 le classi in quarantena (7 scuole superiori, 5 medie inferiori) su un totale di circa 4mila: erano 33 dall’inizio dell’anno scolastico, ma 17 hanno terminato l’isolamento. In Alto Adige, invece, sono stati accertati sei casi di positività nelle scuole. I casi sono stati individuati all'I.I.S.S. Cesare Battisti, nel Liceo Pascoli (4 studenti e altrettanti collaboratori in quarantena) e nella scuola primaria Manzoni (una classe, 2 insegnanti e una tirocinante sono stati messi in quarantena), tutti a Bolzano.

Contagi coronavirus nelle scuole

In Piemonte, a Leini (in provincia di Torino), sono state chiuse in via precauzionale la scuola media Carlo Casalegno e la materna Rodari, facenti parte dello stesso plesso, a causa della positività di un membro del personale scolastico. In Lombardia, a Montichiari (in provincia di Brescia), sono state riscontrate altre due positività tra gli studenti, di classi diverse, delle scuole medie. Salgono quindi a tre le classi poste in quarantena. In Toscana, a Pisa, la scuola primaria Biagi dell'Istituto comprensivo Tongiorgi è stata chiusa. Lo ha annunciato il sindaco di Pisa, Michele Conti: "Sono stato contattato dal Dipartimento di Prevenzione dell'Asl Toscana nord ovest che ha proposto alla dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo Tongiorgi la chiusura per un rapido aumento di casi".

In Emilia-Romagna quattro studenti di Rimini sono risultati positivi. I contagi sarebbero avvenuti in ambiente extra-scolastico, ma nel caso di una scuola media "avendo l’allievo positivo frequentato l’istituto mentre era sintomatico, si è ritenuto di collocare la sua classe in isolamento domiciliare", ha informato l'Ausl Romagna.

La situazione nelle scuole al Centro-Sud

Nelle scuole del Lazio sono stati registrati "290 casi di positività", ha spiegato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato nel corso di una conferenza stampa. Un dato, ha detto l'assessore, che "rientra nelle nostre aspettative". A Rieti, per un caso sospetto è stato chiuso in via precauzionale, e fino a data da destinarsi, l'istituto alberghiero "Costaggini", che con i suoi oltre mille iscritti rappresenta uno dei principali poli scolastici dell'intera provincia. Sette classi sono state chiuse ed è stata attivata la didattica a distanza per la positività di otto studenti di tre scuole superiori alle porte di Roma. Si tratta del liceo Enrico Mattei di Cerveteri, l'Istituto Statale di Istruzione Superiore Giuseppe Di Vittorio di Ladispoli e il Guglielmotti di Civitavecchia.

In Abruzzo, ad Avezzano (L'Aquila), una classe e gli insegnanti sono stati posti in quarantena al Liceo classico Torlonia, dopo che una studentessa è risultata positiva al virus. Nelle Marche, a Pesaro, una classe quinta di 28 studenti dell’istituto tecnico Agrario Cecchi è in quarantena dopo la positività di una loro compagna di classe.

In Campania da ieri, 2 ottobre, sono chiusi tutti gli istituti scolastici, in via precauzionale, ad Atena Lucana, nel Salernitano. Lo ha deciso, con apposita ordinanza, il sindaco Luigi Vertucci dopo 5 casi di coronavirus tra i residenti del piccolo centro del Vallo di Diano. La decisione è scaturita dopo che il figlio di una delle persone positive ha utilizzato il servizio di trasporto scolastico comunale. Una classe è in quarantena a Lioni (Avellino) dopo che un'insegnante è risultata positiva.

In Puglia, a Foggia quattro classi del liceo classico Lanza sono state chiuse per una studentessa risultata positiva. Positiva anche un'alunna della scuola primaria "Giacomo Leopardi": la sua classe è stata chiusa fino a nuove indicazioni del dipartimento di prevenzione dell'Asl e proseguirà con la didattica a distanza. Lo stesso provvedimento è stato adottato anche dall'istituto tecnico "Altamura Da Vinci" dove gli studenti della classe terza A di informatica seguiranno le lezioni da casa. In Sicilia, a Lentini (Siracusa), oggi resterà chiuso per sanificazione straordinaria, dopo la scoperta della positività di un collaboratore scolastico, l’Istituto comprensivo Guglielmo Marconi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quasi mille scuole con almeno un contagio: il report regione per regione

Today è in caricamento