rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Lotta all'obesità

Tutti pazzi per il Semaglutide, la puntura dei vip (e non solo) per dimagrire

Sui social molte celebrità e influencer ne decantano gli straordinari effetti dimagranti e così il farmaco è diventato introvabile

Spopola negli Stati Uniti il Semaglutide, farmaco concepito per curare il diabete di tipo 2, utilizzato però da vip e influencer per perdere peso senza fare diete. Il patron di Tesla Elon Musk, visibilmente dimagrito, avrebbe ammesso di averlo utilizzato mentre altre celebrità fanno fatica a uscire allo scoperto.

La puntura della magrezza, prodotta dalla Novo Nordisk, interviene sulle principali cause dell’obesità, aumentando il senso di sazietà. Viene somministrata con un’iniezione sottocutanea a settimana. Secondo alcuni studi permetterebbe di perdere fino al 20% del proprio peso iniziale mentre altre ricerche hanno dimostrato la sua efficacia anche sul lungo periodo.

Nel 2035 più della metà della popolazione mondiale sarà obesa

Il Semaglutide è diventato introvabile

Sui social molte celebrità e influencer ne decantano gli straordinari effetti dimagranti e così il Semaglutide (Ozempic) è diventato introvabile. Nel 2022 è stato il 129esimo farmaco più prescritto negli Usa. In Italia il Semaglutide è stato già approvato (non è rimborsabile dal SSN), ma attenzione, però, perché si tratta pur sempre di un farmaco, con le controindicazioni del caso, da utilizzarsi solo dietro parere medico. "È indicato esclusivamente per il trattamento di adulti affetti da diabete mellito di tipo 2 non adeguatamente controllato in aggiunta alla dieta e all’esercizio fisico. Ogni altro utilizzo, inclusa la gestione del peso, rappresenta un uso off-label e attualmente mette a rischio la disponibilità di Ozempic per la popolazione indicata", ha precisato l'Aifa.

Si fa tatuare gli addominali per non dimagrire: "Sono pronto per l'estate"

In una nota diffusa la scorsa settimana, l’Agenzia italiana del farmaco ha dichiarato che "l’aumento della domanda di Ozempic ha portato a carenze che si prevede continueranno per tutto il 2023. Sebbene la fornitura continui ad aumentare, non è possibile prevedere con certezza quando risulterà sufficiente a soddisfare completamente la domanda attuale".

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti pazzi per il Semaglutide, la puntura dei vip (e non solo) per dimagrire

Today è in caricamento