Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Sergio Rossi, re delle calzature, morto di coronavirus

Aveva 85 anni, da venerdì scorso era ricoverato all'ospedale di Cesena. Il brand aveva donato 100mila euro per contrastare l'emergenza sanitaria

C'è anche Sergio Rossi, re delle calzature, tra le vittime del coronavirus. L'imprenditore è morto ieri, all'età di 85 anni, dopo essere stato ricoverato all'ospedale di Cesena, dove si trovava da venerdì scorso. Era risultato positivo al Covid-19. Il brand è stato tra i primi a scendere in campo per contrastare l'emergenza sanitaria e aveva di recente annunciato la donazione di 100mila euro a favore dell'Ospedale Sacco di Milano.

Rossi era nato nel 1935 a San Mauro Pascoli, paese della Romagna e aveva fondato l'omonimo brand di calzature, conosciuto e amato in tutto il mondo, nel 1951. Un'ascesa inarrestabile per la società, acquistata nel 1999 dal Gruppo Gucci, in seguito passate entrambe al gruppo francese Kering di François Pinault. Nel dicembre 2015, poi, il marchio Sergio Rossi torna italiano, acquistato dal fondo Investindustrial di Andrea Bonomi. A calzare le scarpe Sergio Rossi tante celebrità tra cui Eva Longoria, Sharon Stone, Diane Kruger, Anne Hathaway, Naomi Campbell, Sarah Jessica Parker, Vanessa Hudgens, Halle Barry, Eva Herzigová, Cate Blanchett, Naomi Watts, Nicole Kidman, Lady Gaga e Rihanna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sergio Rossi, re delle calzature, morto di coronavirus

Today è in caricamento