Lunedì, 10 Maggio 2021
Sos via social

Donne vittime di violenza, arriva il segnale universale per chiedere aiuto silenziosamente

“Signal for help: un messaggio in codice contro la violenza domestica partito dal Canada e che sta facendo il giro del mondo tramite i social network e Whatsapp

Il simbolo per chiedere aiuto

Durante la pandemia da Coronavirus è arrivato da più parti, dalle Procure come dalle associazioni, l’allarme per la condizione di maggiore pericolo vissuta dalle donne vittime di violenza domestica in una condizione di lockdown o simile. Ma adesso finalmente è arrivato il modo universale per far conoscere all’esterno il proprio incubo e chiedere aiuto senza scatenare l’ira del proprio aguzzino. E’ “Signal for help: un messaggio in codice contro la violenza domestica partito dal Canada e che sta facendo il giro del mondo tramite i social network e Whatsapp. Per rendere il tutto ancora più chiaro, c’è un video tutorial a cui fare riferimento e che mostra, in una conversazione fra due donne, il gesto (prima il dito pollice che si appoggia sul palmo della mano e poi quest’ultima che si chiude a pugno) che la vittima dovrebbe fare per chiedere aiuto senza farsi notare dal partner violento.

Ma che cosa dovrebbe fare la persona che si dovesse trovare dall’altra parte? Sicuramente non fare rumore o palesare quello che sta accadendo perché in troppi casi, ogni qual volta una donna vittima di violenza ha un contatto con l’esterno, soprattutto nel periodo della pandemia, è sorvegliata stratta dall’uomo. Quindi niente panico, si dovrebbe fare finta di nulla e avvisare le forze dell’ordine o i centri antiviolenza.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne vittime di violenza, arriva il segnale universale per chiedere aiuto silenziosamente

Today è in caricamento