rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
La storia / Perugia

Fa la spesa al supermercato e vince 25mila euro: "Pensavo fosse una multa"

"Ho ricevuto una bellissima sorpresa", racconta Alessia, dopo la vincita con la lotteria degli scontrini

Ha fatto la spesa al supermercato, ha vinto un premio da 25mila euro ma quando ha ricevuto la notifica ha pensato si trattasse di una multa da pagare. È la storia di Alessia G., della zona del Trasimeno, in provincia di Perugia. La donna ha speso circa 40 euro presso un supermercato di un noto centro commerciale perugino e ha vinto con la lotteria degli scontrini (al supermercato dove è stato fatto l'acquisto è andato invece un premio di 5mila euro).

Fa la spesa al supermercato e vince 25mila euro con la lotteria degli scontrini

"Sin dal primo giorno dell'avvio della lotteria degli scontrini ho scaricato il codice e l'ho sempre utilizzato, anche se francamente non ho mai creduto di poter vincere - racconta Alessia ad Agimeg -. Non nego ci sperassi. Quando mi è arrivata la notifica ho pensato si trattasse di una multa da pagare, invece ho ricevuto una bellissima sorpresa, ben 25mila euro a me che non ho mai vinto neanche al ‘Gratta e vinci’. Questa vincita arriva in un momento particolare visto che ho una famiglia e dei lavori da fare per la casa che stavo rimandando da tempo", ha detto la signora Alessia ai funzionari dell'agenzia delle dogane e dei monopoli ai quali ha presentato la documentazione per poter ritirare la vincita che è esente da tassazione.

Come funziona la lotteria degli scontrini?

Lunedì 1° febbraio 2021 è partita la lotteria degli scontrini: i consumatori possono, con gli acquisti di beni e servizi di almeno un euro pagati con strumenti elettronici, partecipare all'estrazione di premi da migliaia di euro. Importante che gli acquisti vengano effettuati pressi punti vendita che trasmettono telematicamente i corrispettivi e che generano quindi biglietti virtuali validi per partecipare alla prima estrazione. Possono partecipare alla lotteria tutte le persone maggiorenni residenti in Italia che, fuori dall’esercizio di un’attività d’impresa, arte o professione, acquistano, pagando con mezzi elettronici, beni o servizi per almeno un euro di spesa presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Per partecipare è sufficiente mostrare il proprio codice lotteria al momento dell’acquisto. Si tratta di un codice a barre e alfanumerico che si può ottenere inserendo il proprio codice fiscale sul portale della lotteria. Se l’importo della spesa è almeno pari a un euro e il pagamento avviene tramite mezzi elettronici (carte di credito, carte di debito, bancomat, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata), lo scontrino elettronico che l’esercente invia telematicamente produrrà un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di mille biglietti per ogni scontrino di importo pari o superiore a mille euro.

Successivamente all’estrazione dei biglietti vincenti, l’agenzia delle dogane e dei monopoli risalirà dal codice lotteria associato al biglietto estratto sia al codice fiscale dell’acquirente sia alla partita Iva dell’esercente. Non possono partecipare alla lotteria gli acquisti in contanti, gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria a fini di detrazione o deduzione fiscale. Le vincite sono comunicate tramite Pec (posta elettronica certificata) all’indirizzo comunicato nell’area riservata del Portale lotteria e in assenza di Pec la comunicazione viene inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento. La comunicazione segnalerà l’obbligo di recarsi, entro novanta giorni, presso l’ufficio dell’agenzia delle dogane e dei monopoli competente in base alla propria residenza o al proprio domicilio fiscale.

Il premio arriverà direttamente tramite bonifico bancario o postale. Le estrazioni avvengono ogni secondo giovedì del mese, tra tutti i biglietti generati da corrispettivi trasmessi e registrati dal sistema lotteria nel mese precedente l’estrazione. Da giugno si sono aggiunte anche le estrazioni settimanali. Infine, l’estrazione annuale, che vale un premio da 5 milioni di euro per l’acquirente e un milione di euro per l’esercente e per cui competono tutti i biglietti generati da corrispettivi trasmessi e registrati al sistema lotteria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa la spesa al supermercato e vince 25mila euro: "Pensavo fosse una multa"

Today è in caricamento