Martedì, 18 Maggio 2021

Tac di polmoni sani e colpiti da Covid: "Da mostrare a chi fa ancora il pi**a"

Lo scatto, diffuso dal dottor Giuseppe Walter Antonucci, è stato poi ricondiviso sui social dal giornalista Gianluigi Nuzzi

L'immagine postata su Facebook da Gianluigi Nuzzi

Una foto che mostra due diverse tac: una eseguita sui polmoni di un paziente sano (a sinistra), un'altra sui polmoni di un paziente colpito da coronavirus. A postare l’immagine è il giornalista Gianluigi Nuzzi sul proprio profilo Facebook. Mentre i nuovi contagi tornano pericolosamente a salire - l'ultimo bollettino del ministero della Salute ha comunicato 1.210 nuovi casi - il giornalista prende posizione contro chi ancora nega i pericoli del coronavirus. La differenza tra le due tac è evidente: nel caso del paziente infetto dal virus, infatti, in bianco sono fin troppo visibili le cicatrici lasciate dal Covid-19.

"A sinistra Tac di polmoni soggetto sano a destra tac di polmoni paziente Covid. In bianco le cicatrici lasciate dal Covid che riducono l’ossigenazione. Foto da mostrare a chi ancora fa il pi**a", scrive Nuzzi a corredo delle immagini in 3d. 

Le scansioni, inizialmente diffuse dal dottor Giuseppe Walter Antonucci, sono state poi ricondivise sui social proprio dal giornalista e conduttore televisivo di “Quarto Grado” su Rete4.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tac di polmoni sani e colpiti da Covid: "Da mostrare a chi fa ancora il pi**a"

Today è in caricamento