Martedì, 27 Luglio 2021
Armi

In arrivo 4.482 pistole elettriche taser alle forze dell'ordine

L’annuncio della società Axon, che ha comunicato di essersi aggiudicata la gara nazionale per la fornitura dei dispositivi che andranno in dotazione a polizia, carabinieri e guardia di finanza. Il commento a Today del sindacato Silp Cgil e di Amnesty International Italia

Lo aveva anticipato già qualche settimana fa la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese: "All'esito favorevole del collaudo, la fornitura di 4.482 armi a impulsi elettrici Taser sarà distribuita su tutto il territorio nazionale". Ora l'annuncio della divisione italiana di Axon, l'azienda multinazionale che si occupa di sicurezza, che in una nota ha comunicato di essersi aggiudicata la gara nazionale per la fornitura di dispositivi a conduzione elettrica (Ced) Taser alle forze dell'ordine nazionali italiane. A seguito della firma del contratto, all'inizio di luglio 2021, ha fatto sapere la società, i dispositivi modello Taser X2 saranno forniti in dotazione a polizia di Stato, carabinieri e guardia di finanza. Secondo il sottosegretario di Stato al ministero dell’Interno con delega per le materie di competenza del dipartimento di Pubblica Sicurezza, Nicola Molteni, "entro la fine dell’anno uomini e donne in divisa potranno avere" i taser. 

L'utilizzo della pistola elettrica, voluto fortemente dall'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini, era stato avviato in via sperimentare tra il 2018 e il 2020 in diverse città italiane. A gennaio 2020 il consiglio dei Ministri aveva approvato in esame preliminare il regolamento sull'uso del taser "nell'ottica di un generale ammodernamento dell'armamento adeguato alle esigenze operative attuali", come spiegato sul sito del Viminale, specificando che il suo utilizzo "dovrà sempre avvenire nel rispetto delle cautele necessarie per la salute e l'incolumità pubblica, e secondo principi precauzionali condivisi con il ministro della Salute"; l'iter del testo prevedeva poi un passaggio al Consiglio di Stato e un ritorno in Cdm per l'approvazione definitiva. A luglio dell'anno scorso il Viminale aveva ordinato l'immediato ritiro delle armi date in via sperimentale alle forze dell'ordine dopo che i test balistici avevano rilevato alcune criticità, con la necessità di ulteriori approfondimenti sugli standard di sicurezza. Axon ha comunicato ora di essersi aggiudicata la gara nazionale dopo aver completato tutti i test e le verifiche di conformità richieste. 

Il sindacato Silp Cgil: "Necessaria adeguata copertura assicurativa per gli agenti"

"Se adesso arriviamo alla dotazione della pistola elettrica, che è un’arma comune a tutti gli effetti, per dirci soddisfatti completamente servirebbe anche una adeguata copertura assicurativa, in relazione alle responsabilità civili e penali del nostro personale. Di fronte a un mezzo tecnologico, che noi sappiamo solo di recente è stato messo nel commercio, desta in noi forte preoccupazione il fatto che non ci sia anche una polizza assicurativa di chi lo utilizza", dice a Today Daniele Tissone, segretario generale di Silp Cgil, aggiungendo: "Prendiamo atto di quello che ha detto Axon, il che vorrebbe dire che sono state superate tutte le prove che in un primo tempo avevano messo in evidenza alcune note di criticità relativamente al funzionamento di questa arma e sono state superare le prove balistiche, tecniche e situazionali". La pistola elettrica, ricorda Tissone, "ha un determinato range di efficacia e funzionalità, non può essere utilizzato né troppo vicino ai soggetti né troppo distante. Dal punto di vista dell'intervento, si ipotizza un utilizzo migliore e maggiore nei confronti di soggetti particolarmente aggressivi, ad esempio armati di arma bianca tipo un coltello o un mazza, e che hanno già minacciato o offeso altre persone, per non usare la pistola e utilizzare invece questo strumento per immobilizzarlo". 

Le preoccupazioni di Amnesty

Già ai tempi della sperimentazione, associazioni come Amnesty e il garante per i diritti dei detenuti Mario Palma avevano espresso forti preoccupazioni per la decisione di dotare le forze dell'ordine di pistole elettriche. "Ad oggi rimangono tutte le preoccupazioni di Amnesty sul rischio che quella che è un'arma intesa per salvare vite umane, e che per questo è chiamata arma non letale, possa produrre effetti contrari al suo impiego", dice a Today il portavoce di Amnesty International Italia, Riccardo Noury, che spiega: "Questo può dipendere da mille variabili legate ad esempio sia alla formazione dell'operatore sia alle condizioni della persona che viene colpita. Dove viene studiato il fenomeno, ad esempio negli Stati Uniti, emergono questi aspetti legati alla letalità. Noi temiamo che proprio la caratteristica di 'non letalità' possa indurre a un uso improprio e superficiale, facendo diventare la pistola elettrica un'arma di 'routine' per far rispettare la legge in assenza di minacce immediate nei confronti degli operatori di polizia". 

Come funziona il taser

Il taser è un’arma non letale che utilizza l’elettricità per impedire impedire i movimenti in chi viene colpito tramite dei fili elettrici che producono una scarica ad alta tensione (in genere 50mila volt), ma a basso amperaggio (tra i 6 e i 10 milliampère), rilasciata in brevissimi impulsi ravvicinati. E sono proprio questi impulsi i responsabili della contrazione dei muscoli, ma anche di potenziali rischi di aritmia cardiaca. "Con l'utilizzo del taser un rischio minimo di mortalità cardiaca esiste, se utilizzato su persone cardiopatiche o sotto effetto di sostanze come la cocaina”, ha ricordato Francesco Perna, cardiologo del Policlinico Gemelli di Roma. Il taser è stato inventato sul finire degli anni Sessanta, mentre i modelli che permettono l’immobilizzazione totale di una persona sono stati progettati solo a partire dalla fine degli anni Novanta. In Italia le pistole elettriche non sono considerate armi da fuoco ma possono essere vendute solo a chi è in possesso del porti d’armi e non possono essere portate in giro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo 4.482 pistole elettriche taser alle forze dell'ordine

Today è in caricamento