rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
La campagna di immunizzazione

Terza dose, chi può fare il vaccino: si va verso il via libera ai 50enni

Manca ancora l'ufficialità, ma il disco verde dovrebbe arrivare a breve. Il sottosegretario Costa: "Meglio l'obbligo vaccinale per alcune categorie che inasprire le misure per tutti"

La dose booster di vaccino potrebbe essere presto estesa anche ai 50enni. Manca ancora l'ufficialità, ma la strada ormai è tracciata. A confermarlo, per quanto con qualche cautela, è stato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ospite di SkyTg24. "Sulla terza dose dobbiamo attendere con fiducia le indicazioni scientifiche e non deve diventare uno scontro politico" ha detto Costa. Per poi aggiungere: "E' ragionevole che nei prossimi giorni ci sarà l'estensione ai 50enni".

Il sottosegretario non ha escluso neppure l'ipotesi di un'estensione dell'obbligo vaccinale. "Oggi una minoranza del nostro Paese usufruisce di tutta una serie di liberà grazie alla stragrande maggioranza degli italiani che si è vaccinata facendo prevalere un senso di comunità" ha spiegato. "Io credo che tanti cittadini italiani che si sono vaccinati l'abbiano fatto con paura e preoccupazione, comprendendo che vaccinarsi significa dare una prospettiva. La valutazione che faccio, ma è mia, se personalmente mi trovassi di fronte alla decisione di inasprire le misure oppure valutare l'ipotesi di obbligo vaccinale per alcune categorie, io credo che sia più giusto procedere sulla seconda ipotesi e non continuare a far pagare le restrizioni a coloro che si sono vaccinati. E' buon senso". 

Terza dose: chi può farla e con quale vaccino

Sulle terze dosi per chi ha più di 50 anni dunque si attende a breve il semaforo verde del ministero della Salute. Al momento, la terza dose spetta ai soggetti ad elevata fragilità, al personale sanitario, agli ospiti e al personale delle Rsa e a tutti gli over 60 che hanno fatto la seconda dose da almeno 180 giorni. Una dose aggiuntiva è prevista per coloro che si sono vaccinati con il monodose Johnson&Johnson, anche in questo caso a sei mesi di distanza dall'immunizzazione. I vaccini somministrati sono quelli a Rna messaggero (Pfizer e Moderna) anche per chi è stato vaccinato inizialmente con AstraZeneca o col monodose J&J. Moderna se usato come booster prevede metà dosaggio.

Nei prossimi giorni si scioglieranno le riserve e sarà resa nota la decisione definitiva sull'estensione della terza dose. Se per i 50enni il via libera è molto probabile, per le altre fasce di età bisognerà aspettare che ci siano evidenze scientifiche sul calo della protezione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose, chi può fare il vaccino: si va verso il via libera ai 50enni

Today è in caricamento