Giovedì, 25 Febbraio 2021
Preoccupazione

L'ipotesi di una terza dose di vaccino contro le varianti del coronavirus

"Rinforzo vaccinale in autunno". È una possibilità ventilata dal governo inglese per contrastare i ceppi più contagiosi del virus. Gli antidoti ad oggi in commercio hanno dimostrato una buona efficacia, ma...

Una terza dose di vaccino anti covid per combattere la diffusione delle varianti che sembrano essere più resistenti, come quella sudafricana e quella inglese, potrebbe essere necessaria quest'anno, secondo fonti del governo britannico. I dirigenti dell'Nhs - il sistema sanitario britannico - hanno infatti espresso fiducia circa il fatto che il governo possa prevedere "una vaccinazione congiunta" anti influenza e anti covid con la nuova vaccinazione covid (la terza del 2021) che sarebbe specificamente contro le varianti che destano maggiore preoccupazione. Secondo il governo, in autunno sarà quindi necessario "un rinforzo" della copertura vaccinale, e probabilmente "una successiva vaccinazione annuale".

L'ipotesi di una terza dose di vaccino contro le varianti e i focolai in Italia

Al momento si tratta di un'ipotesi. Vedremo cosa decideranno gli esperti nelle prossime settimane. Fatto sta che queste varianti si stanno diffondendo anche nel nostro Paese e potrebbero costringere il nuovo governo a cambiare in corsa la strategia messa in campo per contenere il virus, come spieghiamo qui. Nel caso della variante inglese, a mettere in allarme gli esperti è soprattutto l’elevata contagiosità del ceppo che si è originato a settembre nel Kent e che nel giro di soli due mesi è diventato dominante nel Regno Unito facendo esplodere i contagi e le vittime. Secondo virologi ed epidemiologi questa variante ha un tasso di contagiosità più elevato, ma non è ancora chiaro se sia causa di una letalità maggiore.

Nei giorni scorsi in Umbria sono stati identificati diciotto casi di variante inglese del virus Sars-Cov-2, dodici di quella brasiliana. Altri casi di variante inglese sono stati documentati tra Chieti e Pescara, in Abruzzo. E sono partiti questa mattina alle 9 i test antigenici volontari sulla popolazione di Chiusi, in provincia di Siena, micro zona rossa della Toscana dopo l'aumento di casi collegati alla variante inglese del covid a seguito di un focolaio scoppiato in una scuola materna. La zona rossa, scattata da ieri, sarà in vigore per una settimana e nel frattempo è stato organizzato uno screening nella popolazione grazie ad Asl, Anci e regione Toscana. Le tende della Protezione civile sono in piazza XXVI Giugno. "Abbiamo avuto un'adesione altissima, circa 5.000 prenotazioni su 8.000 abitanti - afferma il sindaco Juri Bettollini - ma contiamo di aumentare il numero di coloro che aderiranno. Questo è un modello virtuoso. Se ci è riuscita Chiusi in 48 ore può farlo anche il resto d'Italia".

I vaccini ad oggi in commercio hanno dimostrato una buona efficacia contro la variante inglese, mentre alcuni test condotti su alcuni campioni hanno mostrato una mutazione (chiamata "E484k") già osservata nelle varianti che hanno avuto origine in Brasile e Sudafrica. Per ora si tratta di pochi casi, ma la circostanza è preoccupante. I ceppi isolati in Sudafrica e in Brasile si sono dimostrati più abili nell’eludere gli anticorpi e dunque potrebbero inficiare anche l’efficacia dei vaccini.

Il report vaccini aggiornato

E intanto sono 2.555.524 le dosi di vaccino contro Covid-19 finora somministrate in Italia, l'88.4% del totale di quelle consegnate (2.890.575, di cui 2.777.775 Pfizer/BioNTech e 112.800 Moderna). La somministrazione ha riguardato 1.608.339 donne e 947.185 uomini, secondo quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 8.30 di oggi. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate nei 293 punti di somministrazione regionale a 1.771.857 operatori sanitari, 502.056 unità di personale non sanitario, 261.823 ospiti di strutture residenziali e 19.788 over 80. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ipotesi di una terza dose di vaccino contro le varianti del coronavirus

Today è in caricamento