Esodo estivo, primo weekend da bollino rosso (nonostante il Covid)

I timori per il coronavirus non fermano gli italiani in vacanza: attesi 130mila veicoli nell'ultimo fine settimana di luglio. Secondo le previsioni, i primi due di agosto saranno da ''bollino nero'', in particolare quello dell'8-9 agosto, che coincide con lo sciopero nazionale

Foto di repertorio

Le preoccupazioni relative all'emergenza coronavirus non sembrano preoccupare molto gli italiani: in migliaia si metteranno in viaggio nel fine settimana tra sabato 25 e domenica 26 luglio, in quello che a tutti gli effetti è il primo weekend di esodo estivo da ''bollino rosso''. Le previsioni sul traffico in autostrada fotografano come maggiormente critici i primi due fine settimana di agosto (1-2 e 8-9 agosto), che potrebbero essere anche da ''bollino nero'', con una lieve diminuzione per gli ultimi due fine settimana del prossimo mese.

Esodo estivo, primo weekend da bollino rosso

Sull'autostrada A4 sono attesi circa 130mila veicoli, tanto che sono stati sospesi alcuni cantieri per evitare congestioni in vista dei forti flussi di traffico. Autovie Venete in una nota prevede, infatti, un'intensificazione dei flussi di traffico da venerdì pomeriggio. In particolare, secondo quanto riporta Autovie, per sabato è previsto traffico intenso e sono attesi 130mila veicoli.

Bollino "debolmente" rosso con traffico intenso su tutta la A4 con possibili rallentamenti e code in uscita alla barriera di Trieste Lisert e in prossimità degli svincoli in direzione delle località balneari. Traffico sostenuto anche sulla A23 Palmanova-Udine in direzione Palmanova, specie al mattino, e sulla A57 Tangenziale di Mestre in direzione Trieste per l'intera giornata. Domenica 26 luglio i transiti, sottolinea Autovie, caleranno leggermente: qualche congestione potrebbe verificarsi in direzione Trieste con rallentamenti e qualche coda in uscita alla barriera di Trieste Lisert mentre in direzione Venezia il maggior flusso si concentrerà durante la mattinata.

Esodo estivo, i weekend da bollino nero e lo sciopero in autostrada

Ma quali saranno i weekend da bollino nero? Secondo le previsioni, il primo da “evitare” per i viaggiatori sarà quello dell'1 e 2 agosto, anche se maggiore attenzione va data a quello successivo, dell'8 e 9 agosto, in cui i sindacati  Filt Cgil, Uiltrasporti, Ugl Viabilità e Sla Cisal hanno annunciato uno sciopero nazionale delle Autostrade domenica 9 agosto e lunedì 10. Lo sciopero sarà di 4 ore, e riguarderà il 9 il personale dei caselli e il 10 il personale amministrativo e commerciale.

Quali sono i motivi di questa protesta? Secondo le organizzazioni sindacali lo sciopero è stato indetto a causa del ''ricorso eccessivo alla cassa integrazione e le modifiche unilaterali a orari e turni di lavoro rispetto alle previsioni del contratto nazionale, che in alcune concessioni hanno avuto conseguenze sul servizio agli utenti, per il mancato rispetto delle norme del Ministero dei Trasporti sui presidi minimi dei caselli. Una situazione aggravata dall'emergenza pandemia, che ha penalizzato occupazione e redditi del settore, dall'incertezza per l'assegnazione delle concessioni scadute, e dalla situazione di Aspi". 

Secondo Viabilità Italia, il vero giorno da ''bollino nero'' sarà sabato 8 agosto, mentre nei successivi weekend la viabilità tornerà ad essere da ''bollino rosso''. Superato il fine settimana di Ferragosto, in quelli del 22-23 e del 29-30 agosto si concentrerà tutto il traffico di rientro.

Esodo estivo, dove ci sarà più traffico

Sulla base dei dati di previsione degli Enti proprietari/concessionari delle strade, le tratte autostradali maggiormente interessate dai flussi di traffico turistico saranno: A22, lungo l'intera tratta e in particolare in prossimità delle uscite per le località di montagna; A4, in uscita da Milano, tra Sommacampagna e l´allacciamento con la A22, tra Padova e Quarto d'Altino, e più generalmente lungo l´intero tratto veneto e friulano fino alla Barriera di Lisert; A6 tra Torino e Savona; A8/A9, in prossimità del confine di Stato con la Svizzera; A10 tra Genova e Ventimiglia; A12 tra Genova e Viareggio; A15 tra Parma e La Spezia; A1, tra Piacenza e il bivio con la A15, nel nodo bolognese e in quello fiorentino, tra Roma e Cassino e tra Caserta e l´allacciamento con la A30; A3, tra Napoli e Salerno; A14, tra Bologna e Cattolica e tra Ancona e Vasto; A30 tra l´allacciamento con la A1 e il raccordo Salerno-Avellino; A23, in prossimità del confine di Stato con l´Austria dall´intersezione con la A4. Come di consueto, si considera la direttrice Nord-Sud in uscita dai maggiori centri urbani e in direzione delle principali località di villeggiatura per quanto riguarda le partenze, e in direzione opposta durante i giorni di "controesodo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche sulle strade statali e autostrade di competenza Anas, riferisce Viabilità Italia, il monitoraggio del traffico sarà attivo 24 ore su 24 e riguarderà in particolare i principali assi strategici che portano alle località turistiche del versante adriatico, jonico e tirrenico: l'A2 "Autostrada del Mediterraneo" che attraversa Campania, Basilicata e Calabria; le statali 106 Jonica e 18 Tirrena Inferiore in Calabria; le autostrade A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo in Sicilia; la SS131 Carlo Felice in Sardegna; la strada statale 148 Pontina nel Lazio, rientrata in gestione ad Anas a gennaio 2019 nell´ambito del piano "Rientro Strade" e arteria particolarmente trafficata nei collegamenti tra Roma e il Garigliano; l'Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) che interessa Umbria, Toscana, Emilia Romagna. Sui versanti tirrenico e adriatico del centro Italia le direttrici SS1 Aurelia (Lazio, Toscana e Liguria), SS16 Adriatica (Puglia, Abruzzo ed Emilia Romagna). Infine al nord i Raccordi Autostradali RA13 ed RA14 in Friuli Venezia Giulia verso i valichi di confine, la SS36 del Lago di Como e dello Spluga in Lombardia, la SS45 di Val Trebbia in Liguria, la SS26 della Valle D´Aosta e la SS309 Romea tra Emilia Romagna e Veneto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Francesco Testi rompe il silenzio: "Ecco perché a Garko ha fatto comodo fingersi etero"

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

  • Gabriel Garko finalmente libero ma non da certe montature

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento