rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità

Lo shop online che vende i greenpass a 300 euro

Recensioni, offerte e perfino l'assistenza: ci siamo iscritti a questo nuovo gruppo Telegram e abbiamo trovato un servizio (purtroppo) degno di Amazon

Ancora greenpass falsi in vendita a 300 euro. E ancora violazioni alle norme e gente truffata. Pensavamo che, ormai, fossero tutti chiusi e, invece, i gruppi Telegram che tentano di vendere la certificazione verde continuano a spuntare come funghi. L’ultimo di questi si chiama “No Green Pass”; un nome certamente poco fantasioso ma molto pragmatico, con un simpatico virus verdognolo accanto alla scritta. Un gruppo relativamente giovane - nato verso la fine di novembre - e che, fin dal principio, ha “pubblicizzato” il commercio dei greenpass fasulli postando immagini di corpi tumefatti e con gravi piaghe che, a loro dire, sarebbero state provocate dal “pericolosissimo siero”.

"Ti offriamo una soluzione migliore del vaccino"

“Per favore smetti di vaccinarti come esperimento, perché tutti conosciamo l'esito dell'assunzione di quel vaccino. Ti offriamo una soluzione molto migliore.  Crea il tuo pass sanitario e diventa libero in tutto il mondo! Per qualsiasi domanda lasciaci un messaggio” – “Evitate a tutti i costi di vaccinarvi, soprattutto i bambini! Sono un medico del Governo. Purtroppo, per la mia sicurezza, non posso dichiarare la mia identità. Vi assicuro che nessun membro del governo è vaccinato. Obbligano le persone a farsi vaccinare. Se conosci una persona in grado di fornirti un pass verde senza vaccino, non esitare a comprarlo! Ma non farti vaccinare per carità!!”. Questi sono solo alcuni dei messaggi inviati dal venditore di greenpass, nonché fondatore del gruppo, @dottore_Genaro. Un utente che, per avvalorare la sua posizione, si spaccia per “medico del Governo”. Ovviamente appare molto difficile credere che un medico non sia in grado neanche di scrivere correttamente in italiano.

Il gruppo Telegram “No green pass”

Un "listino prezzi" molto preciso e dettagliato 

Su Telegram, una volta iscritti al gruppo “No Green Pass”, per acquistare un greenpass bastano pochi semplici clic. Le informazioni sono a disposizione: prezzi, modalità di acquisto e persino recensioni di clienti soddisfatti. Nel gruppo in questione - al momento con circa 200 iscritti attivi, ma è facile immaginare che in molti abbiano tolto il disturbo una volta raggiunto l’obiettivo - il pacchetto di offerte è presentato in maniera molto accurata:

CIAO CARI CITTADINI

Ti offriamo la creazione di un pass sanitario valido al 100% realizzato dai medici con cui collaboriamo.

Questo ti permetterà di espletare le misure vaccinali obbligatorie e di poter accedere a cinema, ristoranti e qualsiasi altra attività che richieda il PASS SANITARIO senza doverti vaccinare.

Come funziona?

Nelle ultime settimane siamo già riusciti a portare a termine un centinaio di progetti e i nostri clienti sono tutti soddisfatti!

“Non preoccuparti: le procedure sono affidabili al 100%”.

Come ordinare?

Tutte le informazioni necessarie per elaborare il tuo pass verde sono una foto del fronte e del retro della tua tessera sanitaria.

Poi metteremo insieme il tuo file, dovrai solo pagare e riceverai i tuoi documenti via e-mail entro 24 ore.

Prezzo: 300 € la tessera sanitaria.

Valido in 24 ore

La procedura di acquisto è semplice. Basta aprire una chat Telegram con @dottore_Genaro. Successivamente, una volta scelto il prodotto desiderato, non occorre fare altro che optare per il metodo di pagamento più gradito tra Google Play e Criptovaluta (bitcoin). Pochi minuti e il gioco è fatto.

La richiesta è aumentata con l'entrata in vigore delle nuove restrizioni

Ovviamente, non è stato difficile individuare questo fiorente mercato clandestino e i canali di vendita non sono soltanto i gruppi Telegram, ma in tutto il dark web è possibile trovare non soltanto i certificati, ma anche le istruzioni per procurarseli. E la richiesta sarebbe aumentata in maniera esponenziale con l'entrata in vigore delle nuove restrizioni e in vista del Natale. A questo punto non ci resta altro da fare che passare la palla alle forze dell’ordine affinché anche questo gruppo venga immediatamente chiuso e i responsabili possano rispondere dei gravissimi reati commessi.

La normativa nazionale sul greenpass stabilisce che la certificazione non può e non deve mai essere pagata. Questa non è altro che l’ennesima pratica illegale di contraffazione e compravendita di documenti. Una procedura che, senza ombra di dubbio, non fornisce alcuna garanzia di ricevere un greenpass funzionante. Dietro - infatti - potrebbe esserci anche un’operazione di phishing per rubare i dati personali degli ingenui acquirenti.  

L’unico modo consentito per ottenere il cosiddetto Super greenpass è fare il vaccino. Oppure avere la certificazione di guarigione. Il greenpass semplice, invece, può essere scaricato anche con un tampone negativo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo shop online che vende i greenpass a 300 euro

Today è in caricamento