Mercoledì, 28 Luglio 2021
Resistere e ripartire / Salerno

La vacanza a 2 euro al giorno per richiamare i turisti e combattere lo spopolamento

Nell'estate della ripartenza torna il turismo degli stranieri in Italia. L'esempio di un piccolo borgo del Cilento, una ricetta originale contro due "nemici" pericolosi

San Mauro La Bruca, nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano (Salerno)

Una vacanza decisamente low cost, quasi a costo zero, al prezzo di un paio di caffè al giorno, contro due "nemici" pericolosi: lo spopolamento che affligge migliaia di piccoli paesi e borghi del centro-sud Italia e la crisi economica aggravata dalla pandemia. Due euro al giorno per pernottare e godersi un soggiorno estivo in una struttura alberghiera nella piazza del paese: l'iniziativa è del comune di San Mauro La Bruca, immerso nel verde incontaminato del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, in provincia di Salerno, a pochi chilometri dal mare pluripremiato con le Bandiere blu 2021.

La vacanza a 2 euro al giorno

Poco meno di seicento abitanti, più di settecento quelli persi negli ultimi anni, San Mauro La Bruca ha sconfitto il coronavirus (nessun contagiato dall'inizio della pandemia) ma non l'emorragia di residenti. La dinamica è sempre la stessa, ovunque: nelle aree interne e rurali muoiono più abitanti di quanti ne nascano, e i pochi giovani scappano, verso le grandi città o comunque le zone più urbanizzate, dove è più facile trovare un posto di lavoro e immaginare un futuro. Senza nuove famiglie, chiudono prima le scuole e poi una dopo l'altra tutte le attività commerciali. Così i borghi un tempo popolati e dinamici diventano comuni fantasma.

Finora le politiche adottate a livello nazionale ed europeo per invertire la tendenza allo spopolamento delle aree rurali non hanno dato risultati tangibili e senza nuovi interventi ad hoc il fenomeno andrà avanti nei prossimi decenni. E allora spesso tocca lavorare di fantasia per resistere, con l'intento di contrastare l'abbandono da parte della popolazione e far rivivere le aree in difficoltà, rivitalizzando l'economia locale anche con il turismo. Lo abbiamo visto negli anni scorsi con il progetto delle case a un euro che ha preso piede in tanti piccoli comuni italiani. La vacanza a due euro è l'evoluzione estiva di quel progetto, nell'estate della ripartenza in cui torna il turismo degli stranieri in Italia e si contano già 25 milioni di pernottamenti e 12,3 milioni di arrivi tra giugno e settembre.

Come funziona? Il comune cilentano ha fornito tutti i dettagli del regolamento sul suo sito. In sostanza, l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco Scarabino ha messo a disposizione al prezzo simbolico di 2 euro al giorno sei camere doppie di una struttura di sua proprietà situata nella piazza centrale del paese, per un massimo di sette pernottamenti a persona dal 26 giugno al 2 ottobre. Possono prenotare cittadini maggiorenni, italiani e stranieri, residenti fuori dalla regione Campania o all'estero, che non abbiamo parenti o affini residenti a San Mauro. Le camere saranno assegnate in ordine cronologico in base all'acquisizione della manifestazione di interesse per sette pernottamenti consecutivi e fino ad esaurimento delle disponibilità.

"Dobbiamo sopravvivere allo spopolamento"

Non si rimane isolati in un luogo da eremiti. Il paesino che ha un solo bar e un paio di pizzerie e agriturismi dista pochi chilometri da località incantevoli come Palinuro, Camerota, Centola e Pisciotta, tutte premiate quest'anno per la qualità delle spiagge e le acque pulite. È la costiera cilentana, meno rinomata ma più autentica di quella amalfitana. "Il nostro unico desiderio è che il paese sopravviva allo spopolamento - dice il sindaco -. Impresa difficile, ma non vogliamo arrenderci".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vacanza a 2 euro al giorno per richiamare i turisti e combattere lo spopolamento

Today è in caricamento