Lunedì, 8 Marzo 2021

La vaccinazione di massa contro il coronavirus in Russia

Ad annunciarlo è stata la vicepremier Tatiana Golikova: sarà su base volontaria. Sputnik V, secondo gli sviluppatori, è efficace al 92%

In copertina: vignetta da Biologi per la Scienza su Facebook

La Russia farà partire nel 2021 una campagna di vaccinazione di massa contro il coronavirus Sars-CoV-2 e Covid-19: ad annunciarlo è stata la vicepremier Tatiana Golikova: "L'immunizzazione di massa è pianificata per il 2021", ha detto, "voglio ancora una volta sottolineare che sarà volontaria".

La vaccinazione di massa contro il coronavirus in Russia

Il vaccino prodotto dalla Russia, che si chiama Sputnik V, è stato immesso sul mercato con 117mila dosi: il programma è di produrne oltre due milioni entro la fine dell'anno: nei giorni scorsi gli sviluppatori russi dello Sputnik V - il primo vaccino registrato al mondo, questa estate - hanno annunciato che il loro prodotto è efficace al 92% e sarà molto meno costoso di quelli sviluppati da Pfizer e Moderna. Il tutto accade mentre il paese registra il record di decessi giornalieri legati al Covid-19: 491 secondo il bollettino ufficiale, diramato dalle autorità competenti, che porta il bilancio totale delle vittime nel Paese a 37.031.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vaccinazione di massa contro il coronavirus in Russia

Today è in caricamento