Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Fiumicino / Roma

Croce Rossa e Regione Lazio danno scacco a Arcuri: ecco la mega "primula" 5 volte più performante

Fino a 2500 persone si potranno vaccinare ogni giorno nella struttura allestita a Fiumicino, 5 volte in più delle strutture del piano del commissario che invece si affida al crowfunding

Nell'area dell'aeroporto di Fiumicino è stato allestito dalla Croce Rossa italiana un Centro Vaccinale davvero da record. Non solo per i tempi, ma per le dimensioni: oltre 1500 metri quadri composti da 6 tensostrutture, dove sarà possibile vaccinare fino a 30 persone alla volta. Un'area ad alto isolamento termico, dotata di forniture interne donate dal Gruppo Procter Gamble e di un innovativo tunnel per la decontaminazione e il rilevamento della temperatura, acquistato grazie al supporto di Toyota.

Il centro vaccinale realizzato presso il parcheggio Lunga Sosta del “Leonardo da Vinci”, sarà gestito dalle Aziende Sanitarie della Regione Lazio e presidiata dal personale medico e paramedico della Croce Rossa Italiana.

"Dopo il sopralluogo di oggi posso dirmi orgoglioso di una struttura all'avanguardia che consentirà di somministrare fino a 2500 dosi giornaliere" commenta il Presidente Francesco Rocca che spiega il progetto nato dalla collaborazione della Regione Lazio e Aeroporti di Roma.

tunnel decontaminazione foto di croce rossa italiana-2
Foto Croce Rossa Italiana

"Per noi è un privilegio continuare a cooperare con la Regione, con lo Stato su questa battaglia contro il Covid - ha dichiarato a Fiumicino l'Amministratore delegato di Aeroporti di Roma, Marco Troncone - Tutti devono dare il proprio contributo e la società di gestione, Aeroporti di Roma, lo sta facendo mettendo a disposizione spazi e organizzazione e continua grazie ad una cooperazione molto efficace con la Regione, la Croce Rossa e l'Istituto Spallanzani".

Il centro sarà il primo grande centro vaccinale nazionale in un aeroporto con 65 checkpoint sanitari di cui 25 dedicati all'inoculazione del vaccino altri box dedicati alle operazioni di registrazione e  box check-up medici, un'area di attesa post vaccinazione da 240 posti, circa 330 posti auto dedicati e un pronto soccorso annesso. Aeroporti di Roma mette a disposizione anche una struttura per lo stoccaggio dei vaccini a bassissima temperatura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un progetto che strizza l'occhio alle "primule" del piano vaccinale. Il motivo del fiore è in effetti stampato sulle tensostrutture ma le dimensioni fanno impallidire il progetto del Commissario Arcuri di cui avevamo già diffusamente parlato.

Un progetto inefficente e che avrebbe un costo di otto milioni di euro. Una montagna di denaro per 21 gazebo da installare (inzialmente) nei capolughi regionali. Domani scade la presentazione delle offerte per il bando. Per coprire parte dei costi, il governo ha pubblicato un "avviso per la ricerca di sostenitori economici per la realizzazione dei padiglioni temporanei destinati alla somministrazione dei vaccini contro il Sars-CoV-2" e aperto un conto corrente per i bonifici con la causale "sostegno primula". A coloro che doneranno più di 400 euro sarà inviata una "nota ufficiale di ringraziamento" da parte del commissario Arcuri. Ai cittadini o alle aziende che finanzieranno la costruzione di una primula, quindi con una donazione di circa 400mila euro, verrà dedicata una targa quadrata di 50 centimetri per lato, "che sarà esposta permanentemente in luogo visibile all’interno o all’esterno della primula sponsorizzata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Croce Rossa e Regione Lazio danno scacco a Arcuri: ecco la mega "primula" 5 volte più performante

Today è in caricamento