Martedì, 3 Agosto 2021
In coda per una dose

Mancano un milione di dosi di vaccini rispetto al previsto: le regioni costrette a riprogrammare gli appuntamenti

Dall'ufficio del commissario coronavirus informano che rispetto alle consegne promessa da Pfizer e Moderna mancheranno all'appello quasi un milione di dosi, il 5% circa. Nel Lazio slittano a dopo Ferragosto le dosi per gli adolescenti

  • A Giugno utilizzabili 13,2 milioni di dosi Pfizer e 2,1 milioni di Moderna;
  • A luglio 12,1 milioni di dosi Pfizer e 2,4 di Moderna;
  • Assicurate le vaccinazioni eterologhe per gli under 60 che hanno fatto come prima dose il vaccino AstraZeneca.
  • Obiettivo 80% dei vaccinabili entro fine settembre. 
  • Nel Lazio slittano a dopo Ferragosto le dosi per adolescenti
  • Emilia Romagna verso lo stop alle prenotazioni

"Sono circa 13,2 milioni le dosi di Pfizer utilizzabili nel mese di giugno, a cui andranno aggiunte – nello stesso periodo - 2,1 milioni di Moderna, per un totale mensile di vaccini a RNA messaggero pari a 15,3 milioni". Lo comunica la struttura del commissario per l'emergenza coronavirus spiegando come si stia verificando un ritardo nelle consegne che potrebbe portare a una differenza di vaccini rispetto all'atteso del 5%.

"La differenza tra le consegne di giugno e quelle di luglio sarà di 0,8 milioni di dosi, pari al 5% circa, in termini percentuali."

Per il mese di luglio è prevista la disponibilità di un quantitativo di circa 14,5 milioni di dosi, rispettivamente 12,1 milioni di Pfizer e 2,4 di Moderna, che assicureranno anche le vaccinazioni eterologhe, per gli under 60 che hanno fatto come prima dose il vaccino AstraZeneca.

Tuttavia il Commissario Figliuolo rassicura sulla possibilità di raggiungere l'obbitivo di completare il piano di vaccinazione di massa. "Nel terzo trimestre dell’anno, luglio, agosto e settembre, le previsioni relative ai vaccini a RNA messaggero sono assolutamente coerenti con l’obiettivo del piano, che prevede - a livello nazionale – la vaccinazione entro fine settembre dell’80% della platea delle persone che possono sottoporsi a vaccinazione."

I ritardi nelle vaccinazioni

Tuttavia i ritardi nei vaccini destano preoccupazione nelle regioni. Lo spiega il consulente per la campagna vaccinale della Regione Lombardia, Guido Bertolaso: "Per Astrazeneca le dosi che ci daranno saranno sufficienti per le seconde dosi a chi ne ha diritto, per gli altri tipi di vaccino abbiamo avuto notizie, al momento in modo informale, dalla struttura centrale di Roma che nel corso del mese di luglio ci potrebbe essere delle riduzioni di vaccini, soprattutto di quelli mRna, che creerebbe problemi non solo alla Lombardia". 

Nel Lazio slittano a dopo ferragosto le dosi Pfizer destinate ai 12-16enni a causa dei tagli sulle consegne. Lo comunicano in una nota congiunta l'assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, il segretario della Fimpe, Teresa Rongai; il segretario regionale della federazione Cipe-Sispe-Sinspe, Teresa Mazzone: "Non sarà possibile al momento poter garantire in maniera continuativa la fornitura ai pediatri di libera scelta per la fascia d'età 12-16 anni. Le somministrazioni potranno avvenire con regolarità a partire da dopo Ferragosto in poi presso il proprio pediatra, a cui verranno inviate tutte le dosi necessarie, corrispondenti alle prenotazioni, consigliamo in questa fase di raccogliere le disponibilità delle famiglie". 

In Emilia Romagna si stima il taglio di dosi Pfizer per luglio al di sopra del 40% e la regi

one non esclude di fermare le nuove prenotazioni, ma i richiami non si toccano. "Non mettiamo in discussione mai le seconde dosi", assicura l'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini

Proprio oggi  il presidente della Toscana, Eugenio Giani ha spiegato di aver chiesto al commissario Figliuolo di attingere alle riserve nazionali: "Mi ha detto che mi manda 15mila Pfizer, questo ci consente di riaprire il portale. Se a luglio avremo un po' meno vaccini non saranno tali da impedirci la campagna di vaccinazione che abbiamo impostato e la garanzia che le prenotazioni saranno rispettate" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano un milione di dosi di vaccini rispetto al previsto: le regioni costrette a riprogrammare gli appuntamenti

Today è in caricamento