rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Pfizer e Moderna

Vaccino Covid, il primo grande studio sulla quarta dose: che cosa hanno scoperto

La quarta dose del vaccino contro il coronavirus per gli over 60 triplica la protezione contro le gravi complicanze dell’infezione secondo il ministero della Salute israeliano

La quarta dose del vaccino contro il coronavirus per gli over 60 triplica la protezione contro le gravi complicanze dell’infezione. Lo afferma il ministero della Salute israeliano citando studi preliminari condotti da esperti di varie istituzioni accademiche e sanitarie.  Le analisi sono state condotte su 400mila israeliani che hanno ricevuto una quarta dose di vaccino contro il coronavirus e su 600mila che hanno ricevuto la terza dose.

Uno studio precedente sosteneva che le quarte dosi dei vaccini per il coronavirus di Pfizer e Moderna erano solo "parzialmente efficaci" contro la variante Omicron. Era la conclusione a cui era giunto uno studio dell'ospedale israeliano Sheba Medical Center, nei prezzi di Tel Aviv, che aveva iniziato le sue verifiche sulle quarte dosi a dicembre, inoculando una dose Pfizer a 154 dipendenti e Moderna a 120 volontari tri-vaccinati. I risultati preliminari dell'esperimento "mostrano che i vaccini sono sicuri e che producono anticorpi notevoli, ma sono solo parzialmente efficaci nella difesa dalla variante Omicron" afferma una nota dell'ospedale. Il professor Gili Regev-Yochay, che ha guidato la ricerca, ha affermato che gli anticorpi sono aumentati dopo la quarta dose, tuttavia questa "offre una difesa solo parziale contro il virus" a chi è infettato dalla variante Omicron. I vaccini erano invece "estremamente efficaci contro le varianti precedenti" ha detto Regev-Yochay. Oltre mezzo milione di israeliani ha già ricevuto una quarta dose di vaccino.

Due paesi membri dell'Ue, Ungheria e Danimarca, hanno già deciso di lanciare in futuro una quarta dose di vaccini Covid. Copenaghen ha affermato che lo farà per i più vulnerabili, mentre il governo ungherese ha affermato che tutti potrebbero ottenerla dopo aver consultato un medico. La somministrazione della quarta dose è iniziata in Israele il mese scorso, rendendolo il primo Paese a somministrare il cosiddetto secondo richiamo. Molti, tuttavia, ritengono che siano necessari più dati prima di prendere decisioni in merito. A Bruxelles, i ministri della Sanità dell'Unione europea la scorsa settimana hanno cercato ma non trovato una linea comune su una potenziale quarta dose di vaccini Covid-19. Il regolatore dei farmaci europeo ha affermato che sarebbe ragionevole somministrare una quarta dose ai soggetti con un sistema immunitario gravemente indebolito, ma sono necessarie ulteriori prove. L'auspicio è trovare un approccio comune a livello dell'Ue sulle strategie di vaccinazione.

Quarta dose: anche i booster possono essere troppi?

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino Covid, il primo grande studio sulla quarta dose: che cosa hanno scoperto

Today è in caricamento