Mercoledì, 3 Marzo 2021
L'opinione di Antonio Piccirilli

L'opinione di Antonio Piccirilli

A cura di Antonio Piccirilli

Se Salvini ha bisogno di un medico per fare il vaccino

Matteo Salvini, ANSA

Matteo Salvini lo ha fatto di nuovo. Incalzato da Lilli Gruber che gli ha chiesto se avrebbe fatto o no il vaccino anti-Covid, il segretario della Lega è riuscito a buttare ancora una volta la palla in tribuna. Come? Usando una frase che gli abbiamo sentito dire già altre volte. "Quando arriverà il mio turno, farò quello che dice il mio medico". E la Gruber: "Ma il suo medico è no vax?". "Non ci sono medici sì e medici no, io mi fiderò di ciò che mi dirà lui". Una domanda sorge spontanea: Salvini non si fida degli enti regolatori che hanno approvato il farmaco? E perché poi il suo medico di base dovrebbe sconsigliargli di vaccinarsi?

Messo alla strette dalla Gruber, il “Capitano” svicola ancora: “Io quando vado dal dentista mi fido del dentista, quando vado dall’avvocato mi fido dell’avvocato, quando vado dal medico mi fido del medico?”. Tutto chiaro? Non proprio. L’unica cosa chiara è che sul vaccino Salvini preferisce non prendere una posizione netta. Il dubbio è lecito, la domanda forse retorica: e se fosse una strategia per guadagnare (o non perdere) le simpatie dei no-vax? Per fugare ogni sospetto dovremo aspettare il verdetto del medico curante di Salvini. Che però, a sentire il legista, non è stato ancora interpellato. "Stando ai tempi di Arcuri faccio in tempo a invecchiare"...

Si parla di

Se Salvini ha bisogno di un medico per fare il vaccino

Today è in caricamento