rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Coronavirus

Sileri fa chiarezza: "Vaccino Covid ai bambini sarà sempre e solo su base volontaria"

Il sottosegretario e medico: "Questo virus è meglio non incontrarlo in nessuna fascia d'età e se proprio devi incontrarlo meglio incontrarlo da vaccinato. E' vero che più vai verso l'età giovane e meno danni hai, ma tra la morte e il niente c'à uno spettro di complicanze"

Terza dose per tutti gli over 40 tra 20 giorni. Nessun "obbligo" per i bambini. "Non vi sarà nessun obbligo, quando sarà disponibile il vaccino per età pediatrica sarà su base volontaria. Pero' credo che sia impreciso dire che vacciniamo i bambini per proteggere i più anziani. Noi dobbiamo vaccinare i nostri figli in primis per proteggere loro". Lo ha detto Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, su Radio Cusano Campus.

"E' vero che il coronavirus, salvo che non ci siano patologie particolari sottostanti, non crea problemi particolari - ha aggiunto - ma nei bambini esiste sempre il rischio di sviluppare le complicanze al lungo termine del long covid, le percentuali sono variabili da studio a studio, ma possiamo dire che il 12-13% sviluppa questi sintomi di long covid. Questo virus è meglio non incontrarlo in nessuna fascia d'età e se proprio devi incontrarlo meglio incontrarlo da vaccinato. E' vero che più vai verso l'età giovane e meno danni hai, ma tra la morte e il niente c'à uno spettro di complicanze che questo virus può dare anche a chi lo prende nella forma piu' lieve. Sono complicanze relative ai polmoni, il 6% ha ipostenia, cioe' ha un'ossigenazione del sangue imperfetta, ci possono essere problemi neuropsichiatrici, problemi cardiovascolari, renali", conclude l'esponente M5s.

Crollano intanto del 75% in tre settimane le prime dosi di vaccino anti Covid e ancora 2,7 milioni sono gli over 50 da vaccinare. Mentre anche le terze dosi non decollano e al palo sono anche le forniture di vaccini. È quanto rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, che chiede un "cambio di marcia per contenere la quarta ondata". In particolare, rileva il report, dopo aver sfiorato quota 440 mila nella settimana 11-17 ottobre, in tre settimane il numero dei nuovi vaccinati è crollato del 75,4% attestandosi a 108.497 nella settimana 1-7 novembre. Di questi, il 72,2% sono persone in età lavorativa.

Sono 91.468.931 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate finora in Italia, il 91,6 per cento di quelle consegnate pari a 99.902.006. E' quanto riporta il bollettino sulla campagna vaccinale a cura della presidenza del Consiglio dei ministri, del ministero della Salute e della struttura commissariale per l'emergenza sanitaria, aggiornato alle 06:15 di oggi. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 45.274.174, l'83,83 per cento della popolazione over 12. Le persone, poi, con almeno una somministrazione sono 46.784.239, pari all'86,62 per cento della popolazione over 12. Le persone con la terza dose addizionale sono 405.726, il 45,56 per cento della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale. Le persone oggetto di dose booster sono 2.145.353, il 41,81 per cento della popolazione potenzialmente oggetto di dose booster che ha ultimato il ciclo vaccinale da almeno sei mesi.

Terza dose senza prenotazione, come funziona dal 1º dicembre: grandi hub, farmacie e medici di famiglia

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sileri fa chiarezza: "Vaccino Covid ai bambini sarà sempre e solo su base volontaria"

Today è in caricamento