rotate-mobile
Giovedì, 30 Novembre 2023
L'aggiornamento

Vaiolo, primo caso in una donna in Italia

Ricoverata a Genova una 21enne di ritorno dalle Canarie. Salgono a 8 i pazienti. Dopo questo caso e quello di ieri di Bologna, salgono a  otto i pazienti cui è stata riscontrata la monkeypox

Un caso sospetto di vaiolo delle scimmie in Liguria ed è il primo caso di vaiolo delle scimmie su una donna italiana. A confermarlo con una nota è l'ospedale di San Martino nella cui Clinica di malattie infettive sono in corso gli approfondimenti per registrare il primo caso sul territorio ligure di "monkeypox", che risponde alla definizione segnalata dall’Oms.

Si tratta di una donna di 32 anni che vive nel Levante ligure. In questi giorni è rientrata da un viaggio nelle Canarie e ha manifestato alcuni sintomi sospetti, a partire dalla febbre alta. La paziente zero è ora ricoverata nel reparto diretto dal professor Matteo Bassetti dove sono in corso gli accertamenti per confermare la diagnosi. Contestualmente il San Martino segnala che, nella giornata di mercoledì, la direzione di Malattie infettive ha prodotto il documento regionale per la gestione dei casi sospetti e confermati di vaiolo delle scimmie.

Dopo il caso di Genova e quello di ieri di Bologna, salgono a  otto i pazienti cui è stata riscontrata la monkeypox (5 a Roma, 1 ad Arezzo), mentre in tutto il mondo sono 219 i casi di vaiolo delle scimmie diagnosticati al di fuori dei paesi in cui la malattia è endemica: Sono 19 i paesi in cui la malattia è insolita e la maggior parte si trova in Europa: Regno Unito (71 casi), Spagna (51) e Portogallo (37) i territori da cui provengono più segnalazioni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo, primo caso in una donna in Italia

Today è in caricamento