Mercoledì, 23 Giugno 2021
Il Sars-Cov-2 è più aggressivo / Regno Unito

Regno Unito isolato per il virus mutante ma la variante del Covid è già in Italia

Sospesi i voli tra l'Italia e la Gran Bretagna. La decisione dopo l'annuncio che in Inghilterra è fuori controllo il ceppo virale che causa una variante più aggressiva di Covid-19

La 'variante inglese' del Covid è stata isolata anche in Italia, nei laboratori dell'Ospedale militare del Celio di Roma. "Il Dipartimento scientifico del Celio che in questa emergenza sta collaborando con l'Istituto superiore di sanità ha sequenziato il genoma del virus proveniente da un soggetto risultato positivo - spiega una nota del ministero della Salute - con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna".

"Il paziente, e il suo convivente rientrato negli ultimi giorni dal Regno Unito con un volo atterrato presso l'aeroporto di Fiumicino, sono in isolamento e hanno seguito, insieme agli altri familiari e ai contatti stretti, tutte le procedure stabilite dal ministero della Salute"

Come spiega il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza la variante di Sars-Cov2 presenta delle mutazioni sulla proteina di superficie del virus che, nonostante si ipotizzi possano aumentare la trasmissibilità del virus "non sembrano alterare né l'aggressività clinica né la risposta ai vaccini". 

Articolo aggiornato alle 20:35

Sospesi i voli con Londra

L'Italia sospende i voli con il Regno Unito in seguito all'allarme per la nuova variante di coronavirus riscontrata nel paese. Lo comunica il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. "Come Governo abbiamo il dovere di proteggere gli italiani, per questa ragione, dopo aver avvisato il Governo inglese, con il Ministero della Salute stiamo per firmare il provvedimento per sospendere i voli con la Gran Bretagna". Una decisione che sarà presto presa anche dalla Francia che sta valutando di sospendere anche i treni provenienti dall'Eurotunnel. Lo stesso sta prevedendo la Germania mentre l’Olanda e il Belgio hanno già fermato i voli in arrivo da Londra.

Come spiega il ministro della Salute Roberto Speranza ospite di Lucia Annunciata durante la trasmissione "mezz'ora in +" la variante rende il virus più veloce: "Le prime informazione dicono che sembra non fare maggiori danni ma produce più contagiati e questo resta un problema molto serio. Da primissime informazioni sembra che i vaccini possano funzionare ugualmente ma servono informazioni più solide".

"Già ieri sera ho dato incarico ai nostri impianti agli uffici di verificare le sequenze genomiche nel nostro paese, dobbiamo assolutamente fare tutte le verifiche del caso".

La variante del coronavirus fuori controllo

La decisione dopo che il ministro della salute britannico Matt Hancock ha annunciato che la nuova variante di coronavirus individuata nel Regno Unito è "fuori controllo" e giustifica il lockdown duro deciso in Inghilterra, Scozia e Galles. Le restrizioni al movimento decise per cercare di fermare la diffusione di questa (nuova) variante.

"Al momento ci sono poco più di 18.000 ricoveri per coronavirus negli ospedali pubblici, cioè poco al di sotto del numero che abbiamo raggiunto con il primo picco".  

Intanto sale la rabbia dopo le scene di esodo che si sono viste ieri sera a Londra prima che scattasse il lockdown. Nei video pubblicati online migliaia di persone prendono d'assalto la stazione St Pancras.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il video pubblicato su twitter @spoonersean

Migliaia di persone hanno infatti deciso di partire prima che scattasse il Tier 4 alla mezzanotte. Un atteggiamento "assolutamente irresponsabile" secondo il ministro della Sanità, Matt Hancock, affermando che "le autorità sanitarie erano state assolutamente chiare sul fatto che la gente avrebbe dovuto disfare le valigie".

Oms: "Mutazione già in Olanda"

Tuttavia le restrizioni nazionali e internazionali potrebbero non bastare a contenere il virus mutato e che sarebbe già stato rilevato fuori dalle isole britanniche. Come spiega l'Organizzazione mondiale della Sanità il nuovo ceppo virale è stato rintracciato anche in Olanda, Danimarca e Australia.

La mutazione si sta diffondendo più velocemente della sua versione 'originale', ma al momento non ci sono evidenze che si tratti di una forma più letale. 

I controlli per chi arriva dall'estero

Al momento, secondo le regole in vigore dal 3 dicembre, come per gli altri Paesi anche a chi arriva dal Regno Unito è richiesto un tampone – rapido o molecolare – ma non è obbligatorio e in alternativa è possibile andare in quarantena fiduciaria. Non essendo previsto alcun monitoraggio, però, nessuno può garantire che i passeggeri rispettino quest’ultima regola.  

Solo per oggi, ultimo giorno disponibile per tornare senza il vincolo della residenza, erano più di venti i voli previsti da Londra. 

Crisanti: "Verificare se variante già in Italia"

"Bisogna verificare se questa variante si trova già in Italia e quindi dare risorse ai laboratori per fare i sequenziamenti. Più si diffonde più causa malattie e morti, è evidente". A dirlo all'Adnkronos è il virologo Andrea Crisanti, commentando la nuova variante più aggressiva del coronavirus che si sta diffondendo nel sudest dell'Inghilterra e che è stata rilevata anche in Danimarca, Olanda e Australia.

"La nuova variante "è apparsa questa estate in Spagna ed effettivamente ha un R0 superiore agli altri - spiega il virologo e docente di microbiologia dell'università di Padova - Non si sa se la risposta immunitaria prodotta dai vaccini copre anche questa variante, è un interrogativo al quale ancora non c'è risposta".

Una cosa del genere, tuttavia, è già accaduta, spiega il virologo, "con la variante di Shanghai che ha soppiantato quella di Wuhan". Quanto sta accadendo, dunque, "è normale" dice Crisanti, che precisa: "Non è che non bisogna allarmarsi ma bisogna cercare di capire cosa sta accadendo, quanto questa cariante si diffonde rispetto all'altra, se è più virulenta e se pone effettivamente problemi al vaccino, tutti quesiti ai quali non abbiamo risposta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regno Unito isolato per il virus mutante ma la variante del Covid è già in Italia

Today è in caricamento