Giovedì, 13 Maggio 2021

Cosa c'è dietro il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola

Circola da ieri sui social network (ripreso anche da account di politici e di quotidiani nazionali) un filmato di un gruppo di studenti in aula che giocano con i presunti nuovi acquisti. Ma c'è una cosa che non sapete...

Circola da ieri sui social network (ripreso anche da account "politici" e di quotidiani nazionali) un video di un gruppo di studenti in aula che giocano all’autoscontro con i presunti nuovi banchi a rotelle. Indignazione, commenti in punta di penna, ma il video non è recente: è del 2017. La Verità ne approfitta per attaccare il ministro Azzolina, e i commenti sono tutti del tenore "c'era da aspettarselo, non è colpa degli studenti! I ragazzi sono fatti così, con i banchi a rotelle è normale fare l'autoscontro".

Il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle

Il video è stato postato sul social più amato dai giovanissimi, TikTok, e proprio chi l'ha pubblicato e fatto girare segnala che è datato. Nessuno dei presenti indossa la mascherina, altro elemento che avrebbe potuto far sospettare che non si trattasse di un video girato in classe il 14 settembre, giorno di riapertura delle scuole in tutta Italia. Altro che #primogiornodiscuola, l'hashtag creato da La Verità per diffondere sui suoi canali social la breve clip. I banchi con rotelle sono utilizzati da anni in alcune classi italiane.

autoscontro-banchi-a-rotelle-video-2

Sulla consegna di 2.4 milioni di banchi ad un posto, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha detto in Senato qualche giorno fa di avere “letto diverse corbellerie in queste settimane. Un dibattito quasi surreale sui banchi. Cifre date a caso, anche rispetto ai costi”. “Ho letto – ha dichiarato la ministra – che il Governo sta sprecando denaro sulla scuola. Credo che ogni singolo euro speso per la scuola non sia perduto ma costituisca, invece, un investimento per il futuro dell’Italia”. Nonostante vari ritardi, entro il mese di ottobre dovrebbero essere consegnati.

Banchi monoposto: ne sono già stati consegnati 200mila

La conferma che si sta procedendo di corsa, per quanto possibile, arriva anche da una notiza di Palazzo Chigi: "La fornitura dei banchi monoposto e delle sedute innovative procede senza sosta. In dieci giorni sono stati messi a disposizione 200 mila banchi, pari alla stessa quantità che ordinariamente viene prodotta in Italia in un anno intero. Entro fine ottobre saranno distribuiti agli istituti scolastici 2 milioni di banchi monoposto e 400mila sedute innovative. In questo modo verranno soddisfatte le richieste pervenute, anche di quelle Regioni che hanno richiesto sino al 70% del ricambio degli arredi scolastici".

Il caso dei bambini che fanno lezione in ginocchio perché mancano i banchi 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa c'è dietro il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola

Today è in caricamento