rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Il record

Recidiva al Covid: si contagia tre volte in un anno

"Basta tutelare i no vax. Serve il lockdown per i non vaccinati", dichiara la giovane donna romana

Quello di Virginia Coccia è un vero e proprio record: tre volte positiva al coronavirus in un anno. La giovane donna di Roma, mamma di due figli, è riuscita a contagiarsi più volte nel corso degli ultimi 12 mesi, sfatando qualsiasi regola sugli anticorpi sviluppati dopo il contagio Covid. La prima volta è successo l'8 gennaio 2021, quando si sono contagiati assieme a lei anche il marito e i figli. Fortunatamente la malattia non è stata grave, lasciandole solo qualche sintomo di long Covid nei mesi successivi. La seconda volta è stata a marzo, con la scoperta di aver sviluppato molti meno anticorpi rispetto agli altri componenti della sua famiglia. Grazie all'isolamento marito e figli sono sfuggiti al virus. Poi il vaccino in estate con Moderna mentre il marito ha scelto Pfizer. Prima della dose booster, programmata a gennaio 2022, l'amara sorpresa: Virginia e suo marito sono risultati nuovamente positivi al Covid, lei per la terza volta in un anno. Contagiati anche i figli, ma senza sintomi gravi.

Virginia: "I no vax devono stare a casa"

Raccontando la sua storia Virginia dichiara che la prima volta era molto angosciata mentre alla terza è il sentimento della rabbia a prevalere. "Mi ritrovo per la terza volta in questa situazione, costretta all'isolamento, perché dobbiamo continuare a tutelare quel 15-20% di persone che non vogliono vaccinarsi. Le varianti continueranno a svilupparsi attraverso i contagi dei non vaccinati". L'unica soluzione, secondo Virginia, è un lockdown per i non vaccinati: "I no vax adesso devono stare a casa, se hanno soldi da spendere per tamponarsi ogni 48 ore evidentemente possono anche restare a casa e mangiare comunque"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recidiva al Covid: si contagia tre volte in un anno

Today è in caricamento