Martedì, 19 Ottobre 2021
Rt in continuo calo

Tutte le Regioni in zona bianca da lunedì 27 settembre?

Continua il calo dell'indice Rt che si attesta a 0,82. La scorsa settimana la Calabria è rimasta a sorpresa in zona bianca nonostante avesse parametri da zona gialla, quindi la Sicilia spera nel cambio colore da lunedì prossimo (ma è più probabile che si arrivi al 4 ottobre). Attesa per le decisioni di Speranza

Frena ancora l'epidemia in Italia. Continua il calo dell'indice Rt in Italia, che si attesta a 0,82, nel periodo dall''1 al 14 settembre, "al di sotto della soglia epidemica ed in diminuzione rispetto alla settimana precedente", quando era allo 0,85. E' quanto emerge dalla bozza di monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) e ministero Salute, relativo alla settimana 13-22 settembre. Resta stabile l'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero (Rt=0,86 (0,82-0,90) al 14/9/2021 contro Rt=0,86 (0,82-0,90) al 7/9/2021). "L'elevata proporzione di soggetti giovani e asintomatici evidenziata dai dati epidemiologici pubblicati dall'Istituto Superiore di Sanità va considerata nella lettura di queste stime di trasmissibilità", si precisa nella bozza.

Sono quattro le Regioni a rischio moderato: Piemonte, Valle d’Aosta e le Province Autonome di Trento e Bolzano. Le restanti 17, Sardegna compresa, sono classificate a rischio basso. Meno ricoveri in terapia intensiva e area medica per Covid. Si conferma, infatti, la lieve diminuzione del tasso di occupazione di posti letto associati alla malattia pandemica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva diminuisce al 5,7% (rilevazione giornaliera ministero della Salute), con una lieve diminuzione del numero di persone ricoverate da 554 (14 settembre) a 516 (21 settembre). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale diminuisce leggermente al 6,8%. Il numero di persone ricoverate in queste aree diminuisce da 4.165 (14 settembre) a 3.937 (21 settembre).

Regioni in zona bianca: anche la Sicilia dal 27 settembre?

La scorsa settimana la Calabria è rimasta a sorpresa in zona bianca nonostante avesse parametri da zona gialla, se si fossero utilizzate le modalità di calcolo usate da mesi e mesi a questa parte. Fino a due settimane fa il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità del venerdì, che poi decide in cabina di regia quali Regioni cambiano colore dal lunedì successivo, guardava sempre i dati del martedì precedente e, a meno di un livello di incidenza al limite tra due colori (non è il caso di questa settimana), non servivano particolari poteri divinatori per sapere cosa accadeva dopo il monitoraggio Iss. Invece venerdì scorso la Calabria è rimasta in zona bianca. Quindi è inutile fare previsioni. Decide Speranza dopo la cabina di regia che studia l'ultimo monitoraggio.

L'ultima ordinanza del 10 settembre ha prolungato la zona gialla in Sicilia fino al 26 settembre. La decisione spetta al ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo aver ricevuto i dati settimanali della cabina di regia. Nuova ordinanza in arrivo. Potrebbe decidere a sorpresa di far passare in zona bianca la Sicilia già da lunedì, ma la data buona potrebbe essere più probabilmente il 4 ottobre: servono due settimane di indicatori non sforati per tornare "in bianco". Ma le sorprese non sono mancate la scorsa settimana, quindi non si può escludere la zona bianca già da lunedì. Se il numero di posti letto disponibili in terapia intensiva è calcolato in base ai dati Agenas - che cambiano ogni giorno - e non in base al numero della cabina di regia, più stabile, si naviga a vista.

In Italia l'occupazione dei posti letto è al 6% sia per le rianimazioni che per i reparti non critici. I dat regione per regione aggiornati a ieri (la prima cifra è quella relativa alle terapie intensive e la seconda quella dei reparti di area medica).

  • Abruzzo 3% – 5%
  • Basilicata 3% – 14%
  • Calabria 8% – 17%
  • Campania 3% – 8%
  • Emilia-Romagna 6% – 5%
  • Friuli-Venezia Giulia 6% – 4%
  • Lazio 6% – 6%
  • Liguria 2% – 4%
  • Lombardia 4% – 6%
  • Marche 10% – 6%
  • Molise 5% – 2%
  • Bolzano 9% – 4%
  • Trento 3% – 3%
  • Piemonte 4% – 3%
  • Puglia 5% – 6%
  • Sardegna 9% – 11%
  • Sicilia 9% – 15%
  • Toscana 9% – 6%
  • Umbria 6% – 6%
  • Valle d’Aosta 0% – 2%
  • Veneto 5% – 4%

Numeri dagli ospedali in mano (importanti ma non decisivi, perché conta anche l'incidenza), le Regioni più a rischio sono sempre Calabria, però oggi ampiamente sotto soglia per le terapie intensive, e Sardegna, dove i ricoveri nei reparti ordinari Covid sono in calo continuo. Resteranno in zona bianca.

E_-8Sl9UUAshagl

Immagine del ricercatore Vittorio Nicoletta/Twitter

Quando scatta la zona gialla

Dal 23 luglio 2021, bisogna superare contemporaneamente le tre soglie per cambiare colore. Le regole in vigore prevedono il passaggio in zona gialla quando si supera la soglia di 50 nuovi casi positivi a settimana su 100mila abitanti, quando i posti letto occupati in terapia intensiva sono oltre il 10% e quando i ricoveri in area medica sono oltre il 15%. Tutti e tre i parametri devono essere superati

Zona gialla e zona bianca: cambia poco

Nelle regioni in zona gialla non ci sono grossi cambiamenti rispetto alla zona bianca. Ad esempio, non è comunque prevista la reintroduzione del coprifuoco, mentre ritorna l'obbligo di indossare mascherina anche all'aperto. Variano anche le regole per i ristoranti, che però non dovranno affatto chiudere: in zona bianca il limite di persone sedute allo stesso tavolo è di sei al chiuso, mentre all’aperto le tavolate sono libere; in zona gialla, invece, la soglia è di quattro persone, sia per i tavoli all’interno dei locali ma anche fuori.

In zona gialla poi sono aperti i bar, i ristoranti e tutte le altre attività di vendita o somministrazione di cibi e bevande. Il consumo di prodotti al banco o all’aperto è consentito a tutti i clienti. Il servizio e il consumo al tavolo al chiuso è invece consentito solo ai clienti dotati di una certificazione verde valida o a quelli che ne siano esenti. In tutta Italia non ci sono limitazioni agli spostamenti all'interno della Regione o tra una Regione.

Covid, aumentano le regioni in verde nella mappa Ecdc (ma il Sud è rosso)

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutte le Regioni in zona bianca da lunedì 27 settembre?

Today è in caricamento