Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

Zona rossa: le regole in Campania e Toscana

Le nuove restrizioni valgono per due settimane: è vietato uscire di casa senza un valido motivo. Perché le due regioni hanno subito la stretta? Ecco i numeri che hanno convinto il ministero della Salute

Da domani 15 novembre, in seguito all'ordinanza del ministero della Salute, Campania e Toscana diventano zona rossa e cambiano le regole in queste regioni mentre il presidente Vincenzo De Luca va all'attacco del governo "di incompetenti" sostenendo che avrebbe voluto chiudere tutto prima. Le nuove restrizioni valgono per due settimane mentre entrano in fascia arancione Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia eMarche, portando a nove le regioni con rischio medio. Restano gialle Lazio, Molise, Trento, Sardegna e Veneto.

Zona rossa: le regole in Campania e Toscana 

Nelle zone rosse oltre alla chiusura di tutti i negozi, ad eccezione di quelli che vendono beni di prima necessità, è vietato ogni spostamento da casa (e dal comune di residenza in generale) senza una valida necessità da dimostrare con l’autocertificazione. Perché la Campania è diventata zona rossa? Il Mattino spiega oggi che i numeri della settimana dal 2 all'8 novembre hanno sentenziato un peggioramento generale di tutti gli indicatori: l'occupazione dei posti letto ordinari e di terapia intensiva hanno superato le soglie del 40 e del 30%, l'età media dei contagiati ha superato la soglia dei 50 anni (e quindi aumentando il rischio di mortalità) mentre sono stati segnalati una serie di focolai nelle Rsa e negli ospedali. 

Poi c'è l'indice di contagio Rt, che nella settimana dal 2 all'8 novembre è stato di 1,62, ovvero sopra all'1,5. C'è da dire che nella settimana successiva il trend dell'epidemia si è in qualche modo stabilizzato: ieri, con il record di tamponi, si è verificato lo stesso numero di positivi rispetto al giorno prima (4079 contro 4065), con una percentuale di positivi rispetto ai tamponi del 16%. I morti sono aumentati così come i ricoveri, ma le terapie intensive sono scese da 192 a 183. Anche l'indice Rt nel frattempo è tornato all'1. E la Toscana? Nell'ultimo report delle 24 ore la regione governata da Eugenio Giani, che ieri si è detto "deluso" per le scelte del governo", ha 2.478 nuovi positivi - a fronte di oltre 18.000 tamponi - e altri 55 morti, alzando pure le media giornaliera dei decessi.I ricoverati salgono a 1.921 (+12) di cui 265 in terapia intensiva (+9). Proprio l'altroieri Giani aveva firmato un'ordinanza che aggiungeva alle deroghe alle restrizioni per le zone 'arancioni' altre deroghe per uscire dal proprio comune: tra queste, raggiungere le seconde case per manutenzioni, andare nel comune accanto per acquisti necessari che non si possono fare nel proprio, visitare i figli dei genitori separati e altri motivi di vita quotidiana. 

Cosa cambia con il passaggio a zona rossa: i nuovi divieti

Nelle zone rosse, a differenza di quelle gialle, è vietato uscire se non per ragioni di lavoro, salute o necessità. Sono vietati anche gli spostamenti da una regione all'altra o da un comune all'altro e c'è il coprifuoco dalle 22 alle 5. Sono poi chiusi bar e ristoranti, 7 giorni su 7 mentre l'asporto è consentito fino alle 22 e non ci sono restrizioni per la consegna a domicilio. Sono chiusi i negozi tranne supermercati, alimentari, edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Sono chiusi anche i centri estetici. C'è la didattica a distanza a partire dalla seconda media e restano aperte le scuole dell'infanzia (che in Campania sono chiuse comunque fino ad oggi), le elementari e la prima media mentre è chiusa l'università salvo eccezioni. Sono sospese tutte le competizioni sportive ma è consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva in forma individuale. Sono chiusi musee, mostre, teatri, cinema, palestre, sale giochi, scommesse, bingo mentre per i mezzi pubblici è consentito il riempimento fino al 50%. Ci sono anche altre regole per le zone rosse, riepilogate oggi dal Mattino:

  • gli alberghi e le strutture ricettive restano aperti, l'attività di ristorazione è consentita per i clienti che pernottano;
  • sono aperti gli esercizi nelle aree di servizio in autostrada;
  • si può utilizzare la bicicletta o portare a passeggio il proprio cane;
  • sono vietati gli spostamenti per fare visita ai detenuti; si possono svolgere colloqui in modalità a distanza;
  • è sospeso lo svolgimento di concorsi, così come manifestazioni e cortei; sono cancellati i mercati;
  • sono consentite le messe nella chiesa più vicina a casa e con i protocolli del Dpcm;
  • si può superare il confine del proprio comune per un servizio indisponibile nel vicinato;
  • le seconde case e le barche possono essere raggiunte solo per interventi di manutenzione indispensabile;

Zona arancione e rossa: i nuovi divieti e le regole in tutta Italia

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona rossa: le regole in Campania e Toscana

Today è in caricamento