Sabato, 19 Giugno 2021
Alimentazione

Agrumi sotto accusa: consumarne tanti aumenta il rischio di tumori

Sta creando una scia di polemiche lo studio americano che ha messo sotto accusa una sostanza contenuta in arance e pompelmi, colpevole di rispondere agli stimoli dei raggi ultravioletti e di causare il melanoma

È la prima volta che si leva una voce fuori dal coro che sostiene le proprietà benefiche degli agrumi e che imputa loro la colpa grave di essere la possibile causa di tumori.

Uno studio della prestigiosa Brown University ha infatti individuato un potenziale legame tra il consumo quotidiano di arance e pompelmi e un aumento del 36% del rischio di sviluppare melanoma, il tumore della pelle più pericoloso. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Journal of Clinical Oncology.

La ricerca condotta dalla Warren Alpert Medical School ha preso in esame oltre 100mila americani - 63.810 infermiere e 41.622 maschi professionisti sanitari - scoprendo un'associazione inattesa: 1.840 partecipanti hanno sviluppato melanoma nel corso dei test. I volontari che consumavano una porzione di agrumi o di succo di agrumi volte al giorno hanno evidenziato rischi di melanoma più alti addirittura del 36% rispetto a chi mangiava questi frutti meno di due volte a settimana, dove per 'porzione' s'intende l'equivalente di un'arancia, mezzo pompelmo o un bicchiere di succo.

Secondo gli scienziati, la causa sarebbe una sostanza detta furocoumarins, un ingrediente fotoattivo che innesca un meccanismo di difesa per i frutti, rispondendo intensamente agli stimoli dei raggi ultravioletti e largamente contenuta negli agrumi. La pelle di chi consuma grandi quantità di 'furocoumarins' diventerebbe così estremamente più sensibile all'esposizione al sole.

Ma a fermare la scia di polemiche levatasi comprensibilmente contro questa ricerca che rischia di scatenare il panico è il fatto che il dato è ancora tutto da confermare. Intanto, il mondo scientifico si è letteralmente spaccato in due e in virtù di questa situazione e l'associazione americana Clinical Oncology ha precisato che i dati devono essere sottoposti a ulteriore vaglio prima di ipotizzare qualunque tipo di raccomandazione alimentare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrumi sotto accusa: consumarne tanti aumenta il rischio di tumori

Today è in caricamento