Martedì, 15 Giugno 2021
Alimentazione

Bere il caffè nelle ore serali rallenta l'orologio biologico

Un espresso preso dopo un certo orario può ritardare il sonno di ben 40 minuti e anche la produzione della melatonina: ne sono certi gli esperti che hanno pubblicato lo studio sulla rivista 'Science Translational Medicine'

Il sonno di chi si concede un caffè espresso nell'ora sbagliata ritarda di almeno 40 minuti secondo uno studio pubblicato su Science Translational Medicine che ha dimostrato come la caffeina, oltre ad essere un eccitante, ha anche effetto su tutto l'orologio biologico e sulla produzione della melatonina.

Per arrivare a questa conclusione, sono state coltivate delle cellule esposte alla caffeina così da capire come cambiava la loro capacità di mantenere il tempo. Nel frattempo, cinque persone presso l'Università del Colorado a Boulder, negli Stati Uniti, sono state tenute in un 'laboratorio del sonno' per cinquanta giorni e poiché la luce è ciò che influenza di più l'orologio biologico, hanno passato la maggior parte del tempo con una luce molto fioca dimostrando che la sostanza è davvero in grado di alterare ogni cellula del corpo umano.

Il dottor John O'Neill del Medical Research Council's Laboratory of Molecular Biology a Cambridge, tra gli studiosi che hanno condotto la ricerca, ha però trovato anche un lato positivo nel bere caffè tardi, "utile per smaltire il jet leg quando si vola da est a ovest": "Prendere il caffè al momento giusto della giornata potrebbe accelerare il tempo che impieghiamo a recuperarlo" ha dichiarato alla BBC.

Il Prof Derk-Jan Dijk dell'Università di Surrey, inoltre, ha spiegato come le persone che hanno problemi ad addormentarsi dovrebbero evitare di bere il caffè il pomeriggio e la sera e poiché spesso si pensa di essere "schiavi" dei propri orologi biologici, e dunque semplicemente abituati a svegliarsi presto o ad addormentarsi tardi, "questi dati indicano che possiamo invece in qualche misura modificare i nostri ritmi, perchè i motivi per cui si fa fatica ad addormentarsi possono anche essere assunzione di caffeina o esposizione a luce artificiale la sera". 

L’autore dello studio, Kenneth Wright, ha poi commentato: “Questo è il primo studio a stabilire che la caffeina, la droga psicoattiva più diffusa nel mondo, ha un’influenza sul ritmo circadiano e dà nuovi e importanti suggerimenti sugli effetti psicologici di questa bevanda”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bere il caffè nelle ore serali rallenta l'orologio biologico

Today è in caricamento