Lunedì, 21 Giugno 2021
Alimentazione

Pancia gonfia: i 5 abbinamenti di cibi che ostacolano la digestione

Alcuni cibi combinati tra loro spesso possono risultare fastidiosi per l’organismo, per cui è bene sapere quali sostanze sia meglio consumare lontano da altre

Oltre a saper scegliere i cibi giusti nell’ambito di un sano regime alimentare, è importante anche saperli abbinare tra loro, soprattutto quando si tende ad accusare un fastidioso gonfiore addominale e problemi di digestione dopo avere assunto determinati mix che possono affaticare sia l'apparato digerente sia l'intestino, causando crampi, dissenteria o stipsi. 

Per quanto sia sempre opportuno rivolgersi ad un esperto in grado di dare i consigli giusti a seconda delle esigenze di ognuno, seguire alcune semplici accortezze e sostituire alcuni cibi con altri più compatibili può essere un primo passo per risolvere qualche disagio e apportare così qualche miglioramento allo stile di vita. 

- CAFFÈ E LATTE. Per quanto il caffè sia considerato come indispensabile per il risveglio di mente e corpo associato al latte, spesso, non è gradito dallo stomaco né dall’intestino, perché la proteina del latte, caseina, è già complessa da digerire per molti (infatti, non tutti producono gli stessi enzimi e non tutti sono in grado di consumare latte e latticini) e, abbinata alla caffeina, forma un miscuglio complicato da "elaborare" per lo stomaco. Inoltre, il caffè funge spesso da bevanda anti-stipsi e quindi può accentuare la dissenteria derivata da cattiva digestione del latte, ma può accadere anche il fenomeno contrario ovvero che le proteine del latte (soprattutto se questo è intero) blocchino l'intestino e portino a stipsi ostinata e cronica.

- CARNE E LEGUMI. Entrambi sono proteine sebbene di diversa origine, ma comunque cibi altamente proteici che andrebbero consumati in momenti diversi. I legumi sono proteine di origine vegetale e quindi, in confronto alla carne, vantano meno grassi e più fibra che raggiunge il massimo picco benefico in abbinamento ai cereali (meglio ancora se integri). La carne, invece, è opportuno consumarla insieme a grandi quantitativi di verdura fresca e cotta che contengono antiossidanti che contrastano l'effetto ossidante delle proteine animali. 

- TÈ E LATTE. Il consumo di tè è altamente benefico, in ogni sua variante grazie all’apporto di importanti sostanze nutritive per l’organismo che però s’indeboliscono nella loro azione antitumorale e antiossidante se viene aggiunto il latte, per ‘colpa’ della caseina: molto meglio aggiungere il succo di limone fresco che, grazie alla vitamina C contenuta negli agrumi (soprattutto nella scorza), funge da potenziatore naturale degli antiossidanti del tè e quindi è assolutamente consigliata. Inoltre, una tazza di tè con limone risulta immediatamente più digeribile rispetto alla stessa bevanda addizionata di latte.

- LATTE, CEREALE E SPREMUTA D’ARANCIA. Un altro accostamento molto frequente sulle nostre tavole, è il mix latte e cereali, consumato insieme al bicchiere di spremuta di arancia che in sé è un abbinamento nutrizionale potenzialmente buono (basta che i cereali siano poveri di zuccheri e che il latte sia quantomeno scremato o privo di lattosio), ma a volte, aggiungendo il classico bicchiere di spremuta o succo d’ arancia, si può andare incontro a fastidiosi problemi di acidità gastrica che compromettono l’intera giornata. Quindi, per iniziare bene la giornata, meglio un buon bicchiere di spremuta e poi a metà mattina una merenda a base di yogurt o cereali o il contrario. 

- PASTA E PANE/PATATE. Un connubio simile presenta un quantitativo di amidi eccessivo e un mancato apporto proteico, a meno che la pasta non sia condita con un sugo di carne, pesce o legumi. Il lievito del pane associato ad altri carboidrati, può provocare gonfiore addominale e senso di pesantezza oltre a dare sonnolenza per la presenza della serotonina contenuta negli zuccheri. Insomma, pane e pasta insieme non fanno male alla salute (eccetto che per i diabetici), ma non sono il top per linea e mente lucida e comunque è sempre meglio scegliere i carboidrati integrali che mantengono l'indice glicemico entro limiti accettabili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pancia gonfia: i 5 abbinamenti di cibi che ostacolano la digestione

Today è in caricamento