Lunedì, 21 Giugno 2021
Alimentazione

Sonnolenza in ufficio: ecco cosa mangiare per resistere fino a sera

Pistacchi, latte, noci e limoni sono nella top ten degli alimenti che combattono la fiacca e regalano lo sprint giusto alla giornata

"Se i lavoratori rallentassero il ritmo, avrebbero tempo per sorridere di più e ammalarsi meno" ha pontificato dall’alto della presidenza della ‘Faculty of Public Health’ (un organismo che si occupa di obesità, cattiva alimentazione, abuso di alcol e fumo) uno dei medici più importanti della Gran Bretagna, il professor John Ashton, che in un’intervista al The Guardian ha spiegato le ragioni per cui la ricetta contro lo stress da lavoro sia proprio quella di diminuire i giorni feriali da 5 a 4.

Aspettando che qualcuno gli dia retta e diminuisca per legge gli orari d’ufficio, non resta che scaldare la sedia per le ore stabilite, sapendo però che l’alimentazione in generale e alcuni cibi in particolare possono essere degli ottimi alleati contro la fiacca e la sonnolenza che colpiscono all’improvviso tra una mail da spedire e una telefonata a cui rispondere.  

1. LATTE. Secondo uno studio pubblicato sul British Food Journal, i fosfolipidi contenuti nel latte hanno la capacità di agire in modo positivo sul tono dell'umore, sulle funzioni cognitive e sulla risposta allo stress. È stato dimostrato, infatti, che la sua assunzione quotidiana comporti un miglioramento della memoria e della capacità sia psicologica che endocrina di reagire allo stress. 

2. CIOCCOLATO. Negli Stati Uniti hanno dimostrato che 40 grammi di fondente al giorno per due settimane riducono i livelli dell'ormone dello stress in persone altamente tese e un’altra ricerca condotta dall'università di Adelaide, in Australia, ha concluso che il fondente funziona più del placebo nell'abbassare la pressione riducendo anche l'ipertensione. 

3. VINO. Secondo una ricerca condotta dall’università di Madrid , un bicchiere di vino rosso al giorno aiuta a prevenire depressioni, ansie e stress. Il vino ha un’azione anti-radicalica (ci difende dai radicali liberi che sono la causa dello stress ossidativo), antinfiammatoria, migliora la circolazione sanguigna ed abbassa la pressione arteriosa.

4. PISTACCHI. Aiutano a ridurre la pressione arteriosa e a tenere sotto controllo sia lo stress quotidiano che il colesterolo: lo conferma un nuovo studio della Pennsylvania State University, pubblicato anche su Hypertension, la rivista di settore dell’American Heart Association.

5. NOCI. Una ricerca pubblicata dal “Journal of the American College of Nutrition” dimostra che bastano un paio di noci al giorno, magari a colazione, per contrastare gli effetti biologici legati allo stress.

6. LIMONI. Contiene grandi quantità di antiossidanti, come la vitamina C e gli antocianosidi, in grado di depurare e proteggere le cellule del fegato, favorendone la rigenerazione. Per le proprietà depurative e disintossicanti, sarebbe opportuno bere una spremuta di limone il mattino a digiuno.

7. LENTICCHIE. Contengono fibre che stimolano il senso di sazietà, magnesio che ha un effetto rilassante e calcio, che riduce l'ansia. Consumati 3-4 volte a settimana, contribuiscono alla disintossicazione dell'organismo, eliminando anche le tossine causate dallo stress. Una porzione equivale a 4 cucchiai di legumi secchi da ammollare.

8. CAVOLI VIOLA. Tutti i frutti e i vegetali viola contengono antocianine che proteggono contro le malattie cardiovascolari, migliorano la chiarezza mentale, neutralizzano lo stress ossidativo e anche aiutano a prevenire il cancro.

9. TISANE. Oltre alla camomilla, puntare su erbe come la valeriana, fiori d’arancio, tiglio, melissa, verbena e malva.

10. YOGURT. Rigenera la flora intestinale e favorisce la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore prodotto anche nel cervello. Per usufruire delle sue proprietà, bastano 125 g di yogurt naturale al giorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sonnolenza in ufficio: ecco cosa mangiare per resistere fino a sera

Today è in caricamento