rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Alimentazione

Ad ogni costituzione corporea la propria dieta: cosa mangiare in base alla forma del proprio fisico

Gli alimenti da assumere in base alla propria costituzione corporea, per ottenere un dimagrimento generalizzato e rimodellare i punti critici

La cronormorfodieta (Dieta COM) è un tipo di dieta che tiene conto delle differenze di costituzione e delle differenze di prevalenze ormonali in ciascun individuo. Grazie a questa dieta, ideata dal dott. Massimo Spattini, Medico Chirurgo, Specialista in Medicina dello Sport e Specialista in Scienza dell’Alimentazione e Dietetica, sarebbe quindi possibile personalizzare realmente l’approccio dietologico e ottenere un dimagrimento generalizzato e rimodellare alcuni punti critici. 

Me che cos’è esattamente la cronormorfodieta? E quali alimenti si possono mangiare? Scopriamolo insieme!

Che cos'è la cronormorfodieta

I dettagli della cronormorfodieta sono raccolti nel volume “La Dieta COM e il dimagrimento localizzato - Cronormorfodieta. Perdere grasso nei punti giusti mangiando i cibi giusti al momento giusto” (Edizioni Lswr). 

La dieta, come spiega il dott. Spattini, permette anche di ottenere il “dimagrimento localizzato” grazie all’assunzione dei cibi giusti, nel momento giusto della giornata e in base alla propria costituzione.  In questo modo, sarà possibile ottenere sia un dimagrimento generalizzato che un dimagrimento in quelle parti del corpo che, in genere, sono più difficili da gestire con altri approcci nutrizionali. Naturalmente, per massimizzarne i risultati, la cronormorfodieta deve essere abbinata ad uno specifico programma di allenamento. 

Quanto dolce possiamo mangiare al giorno senza ingrassare?

Gli alimenti giusti per ogni tipo di fisico

Ma quali sono i cibi che ciascun morfotipo non dovrebbe mai farsi mancare? E quali, invece, quelli da evitare?

La Dieta COM si basa su quattro diversi tipi di costituzione corporea, con relativi schemi alimentari dedicati ed un elenco di alimenti ideali differenti. Il dott. Spattini riassume brevemente quali sono. 

  • Morfotipo Ipolipolitico: tende ad avere la classica conformazione ginoide, cioè “a pera”

Morfotipo Ipolipolitico

Via libera a cereali e farine integrali, legumi, frutta e verdura di stagione e alimenti ricchi di acidi grassi polinsaturi (come frutta secca in guscio, avocado, semi oleosi e pesci grassi pescati ricchi dei preziosi Ω3). Limitare carne rossa e affettati, da evitare le patatine fritte e i salatini.

  • Morfotipo Iperlipogenetico: ha una conformazione androide, cosiddetta “a mela”

Morfotipo Iperlipogenetico

Si consiglia di dare la priorità ai nutrienti più importanti per il sistema nervoso, come le proteine animali e i grassi Ω3 e favorire il consumo di alimenti ricchi di antiossidanti e vitamine del complesso B. Per contro, sono da limitare i latticini e gli zuccheri.

  • Morfotipo Ipermisto: conformazione “a peperone”

Morfotipo Ipermisto

Ok all’utilizzo di spezie ed erbe aromatiche, frutta di stagione e verdura colorata (portare in tavola l’arcobaleno), cereali integrali, alimenti ricchi di Ω3. Limitare i carboidrati raffinati e la frutta troppo ricca di zuccheri, da evitare assolutamente i grassi trans idrogenati presenti in molte preparazioni industriali.

  • Morfotipo Ipomisto: conformazione “a banana”

Morfotipo Ipomisto

Preferire alimenti alcalinizzanti come verdure fresche, possibilmente biologiche, semi oleosi, erbe aromatiche, spezie, alghe ed evitare la soia, prodotti raffinati e alimenti a base di latte vaccino.

“Ovviamente la dieta è uno dei pilastri di uno stile di vita salutare che deve comprende, tra l’altro, l’esercizio fisico personalizzato per morfotipo e la gestione dello stress con tecniche specifiche” ricorda il dott. Massimo Spattini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad ogni costituzione corporea la propria dieta: cosa mangiare in base alla forma del proprio fisico

Today è in caricamento