Venerdì, 25 Giugno 2021
Alimentazione

Tumori: anche l'alimentazione è una forma di prevenzione

Nella lotta contro la malattia più pericolosa del secolo, il tumore, l'alimentazione rimane la miglior forma di prevenzione. Nel rapporto tra alimentazione e tumori, ci sono alcuni cibi che possono aiutarci a rimanere in salute. Scopriamoli

Foto d'archivio

Seguire un regime alimentare corretto è una buona abitudine che ci aiuta a vivere meglio e mantenerci in salute. Non stiamo parlando di diete particolari, ma di assumere comportamenti sani a tavola che comportano il miglioramento o comunque aiutano a mantenere in buono stato la nostra salute. Anche nella lotta contro la malattia più pericolosa del secolo, il tumore, l'alimentazione rimane la miglior forma di prevenzione. Come si legge su Melarossa, oltre 1 tumore su 3 si può prevenire proprio attraverso un corretto stile di vita, a partire da una sana alimentazione e dal non fumare. Secondo dati recenti, il cancro sta assumendo sempre più la forma di una malattia “cronica”, con cui è possibile convivere e dalla quale si può anche guarire: il tasso di guaribilità è passato dal 40% del 2000 al 61% attuale (con punte del 90% per cancro al seno e alla prostata).

La buona notizia è che l’Italia si trova ai primi posti in Europa per tasso di sopravvivenza a 5 anni: con un 32% di tasso di sopravvivenza, il nostro Paese supera la Francia (27%), la Germania (31%), la Spagna (27%) e la Gran Bretagna (18%). Sulla prevenzione, però, c’è ancora molto da fare, perché i numeri restano allarmanti: ogni anno nel mondo viene diagnosticato un tumore a più di 12 milioni di persone, mentre le vittime sono oltre 7.6 milioni.

Dieta del pH: come funziona e cosa dice la ricerca scientifica

Alimentazione e tumori

Un’alimentazione corretta aiuta l'organismo a mantenersi in salute e riduce il rischio di malattie, anche gravi, come i tumori. Scegliere gli alimenti giusti può giocare un ruolo fondamentale nella lotta ai tumori. Ma quali sono i cibi che aiutano a ridurre l’insorgenza di tumori? Sempre su Melarossa, si legge che nel rapporto tra alimentazione e tumori, ci sono alcuni cibi che sono più coinvolti nella prevenzione. Tra questi, ad esempio:

  • i broccoli (ricchi di sali minerali come calcio, ferro, fosforo, potassio; vitamina C, B1 e B2; fibra alimentare) e il pomodoro (ricchi di potassio, fosforo, vitamina C, vitamina K e folati. Il colore rosso dei pomodori è dovuto ad un antiossidante, il licopene, la cui azione è adiuvata da altri due antiossidanti ossia luteina e zeaxantina), per il tumore alla prostata;

  • la soia (tra le migliori fonti di proteine vegetali: non solo è un sostituto ideale di bistecche e salumi, ma riduce il colesterolo e aiuta a prevenire alcune forme di tumori), per tumori alla prostata e al seno;

  • l'aglio (aiuta a stabilizzare la circolazione sanguigna e la pressione, prevenendo disturbi cardiovascolari, diabete e colesterolo. Agevola una buona digestione, combatte l'inappetenza, mantiene perfettamente funzionanti fegato e vescica), la cipolla (ricca di sali minerali e vitamine, soprattutto la vitamina C, ma contiene anche molti fermenti che aiutano la digestione e stimolano il metabolismo; inoltre contiene anche oligoelementi quali zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese) e il pesce azzurro (ricco di vitamine e minerali come calcio, fosforo e potassio, il pesce azzurro risulta essere inoltre un'ottima fonte di sostanze antiossidanti), per il tumore al colon;

  • i frutti di bosco (contengono antociani che, come tutti gli antiossidanti, rallentano la crescita tumorale);

  • i limoni, le arance e i kiwi (tutti e tre, grazie alla ricca presenza della vitamina C agiscono come antiossidanti nel rallentare la crescita delle cellule tumorali).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori: anche l'alimentazione è una forma di prevenzione

Today è in caricamento