Lunedì, 12 Aprile 2021

La ‘dieta della forchetta': ecco come dimagrire senza fatica

Secondo gli autori di questo regime alimentare, chiunque voglia tentare di rimettersi in forma in vista dell’estate può riuscirci prediligendo i cibi da mangiare solo con una posata e senza l’ausilio di coltelli e cucchiai

Per cercare di andare incontro a quanti in questo periodo si affannano per ritrovare la forma fisica perduta nei mesi invernali arriva la ‘dieta della forchetta’, nome originale ‘The Fork it! Diet’, un regime alimentare che secondo i suoi ideatori Ivan Gavriloff e Sophie Troff aiuta non poco a perdere peso senza grossi sacrifici e a controllare con facilità cosa (e quanto) assumere ad ogni pasto. 

Tutto si basa sull’uso della posata in questione: in pratica, possono essere mangiati solo gli alimenti che consentono l’uso di questa posata e quindi, soprattutto, pesce, verdura e cereali, che saziano senza fornire troppe calorie e troppi grassi. Mangiare con la sola forchetta, poi, aiuta a consumare il pasto più lentamente e a riconoscere con più facilità la sensazione di sazietà senza oltrepassarla.

COME FUNZIONA. “Mangia a colazione come un re, a pranzo come un principe e a cena come un povero”: questo principio cardine della saggezza popolare è il fulcro del tipo di alimentazione che rispetta le esigenze del metabolismo umano, dispensando più energia al mattino e via via sempre meno nell’arco della giornata.

PASTI. Se a colazione si ha il via libera sui cibi più ricchi e nutrienti come latte, burro, yogurt, formaggio, uova ma anche prosciutto, accompagnati da frutta e cereali integrali, senza discriminare tutte le posate disponibili e non eccedendo nelle quantità, il pranzo è il momento giusto per consumare zuppe e minestre di cereali e verdure, seguite dalla carne e da un dessert leggero come un sorbetto, un gelato alla frutta o un budino. Pizza, pasta, panini e patatine fritte sono consentiti, ma gli autori avvertono: “È una buona idea consumarli con moderazione”. La cena, invece, è il momento clou della dieta: i soli cibi concessi sono quelli che si possono mangiare con la forchetta, senza l’aiuto di cucchiai, coltelli o delle dita. Di conseguenza sono banditi carne e salse, pizza e pane, stuzzichini, creme e marmellate. Sono consentiti, invece, pasta e riso, verdura, uova e pesce, ma anche legumi, germogli, cous-cous e sushi. Per concludere il pasto con qualcosa di dolce, è consigliato un tè alla frutta.

SPUNTINI. Poiché questa dieta ha come scopo principale quello di far perdere peso senza fare fatica e senza soffrire la fame, tra un pasto e l’altro, sono consentiti dei piccoli spuntini: oltre alla frutta, che si può consumare sia a metà mattina che a metà pomeriggio, tra il pranzo e la cena sono permessi anche un sorbetto oppure un pezzo di cioccolato fondente. L’importante è che la “merenda” non sia mai dopo le 17.

IL PARERE DEGLI ESPERTI. La dieta della forchetta non è né iperproteica né iperglucidica e permette di mangiare un po’ di tutto, motivo per il quale medici e nutrizionisti l’hanno accolta con favore purché durante la giornata sia garantito il giusto apporto di tutti i nutrienti. Il dettaglio più interessante, poi, è che questo metodo si adatta con facilità ad una normale vita sociale, senza imporre cambiamenti drastici. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ‘dieta della forchetta': ecco come dimagrire senza fatica

Today è in caricamento