Mercoledì, 16 Giugno 2021
Alimentazione

Industria alimentare insostenibile per gli ecosistemi: cosa mangiare per rispettare l'ambiente?

Spesso l'industria alimentare risulta insostenibile per gli ecosistemi del pianeta. Le nostre abitudini alimentari, e quindi ciò che mangiamo, contribuiscono in maniera significativa non solo sulla nostra salute ma anche sull'ambiente

Sono diversi i fattori e i comportamenti umani che hanno un forte impatto sull'ambiente, tra queste anche le nostre abitudini alimentari. Sia le modalità di produzione che di consumo del cibo, infatti, incidono in maniera significativa sugli ecosistemi: dal consumo di suolo e acqua alle emissioni di CO2, ma anche sulla deforestazione e la diffusione di epidemie.

Le emissioni globali di anidride carbonica dipendono dal cibo che mangiamo

Spesso l'industria alimentare risulta insostenibile per gli ecosistemi del pianeta. Come leggiamo su la Repubblica, "oltre un terzo delle emissioni globali di anidride carbonica dipende dal cibo che mangiamo. E di questo numero, quasi il 60% proviene da prodotti di origine animale, in particolare da bovini e ovini".

Ma per quale motivo la carne è così inquinante? Il nesso è da ricercare negli allevamenti intensivi. "A fronte di un enorme input (le risorse necessarie all'allevamento di un bovino), l’output è davvero misero. Per non parlare dell’inquinamento dovuto alla trasformazione, alla conservazione e al trasporto. Inoltre, i grandi bovini rilasciano nell’atmosfera circa due tonnellate di gas serra all’anno".

La spesa degli italiani durante il Covid: aumentato del 7,3% il consumo di carne bovina

I rimedi che rispettano ambiente e salute

Ridurre il consumo di carne rossa e prodotti caseari potrebbe quindi essere il primo passo per ridurre l'inquinamento. Se non riusciamo, scegliere e acquistare da allevamenti locali sarebbe l'ideale. Via libera a frutta e verdura, in questo caso anche la stagionalità dei prodotti (ancor meglio se locali) è importante per rispettare il pianeta, in questo modo favoriremo di meno le coltivazioni intensive in serra e celle frigorifere che consumano tanta energia.

Anche i legumi sono ottimi dal punto di vista nutrizionale ed hanno un basso impatto ambientale. Integrarli abbondantemente nella nostra alimentazione non solo favorirà il nostro benessere, ma anche quello del pianeta. Ricordiamo infatti che questi ultimi riducono il colesterolo, prevengono l'ipertensione, difendono dal cancro, controllano la glicemia e prevengono il diabete, aiutano contro la stitichezza, combattono l'anemia, aiutano i muscoli e riducono la cellulite.

Le diete "nemiche" e le diete "amiche" del pianeta secondo l'Onu

Fonte repubblica.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Industria alimentare insostenibile per gli ecosistemi: cosa mangiare per rispettare l'ambiente?

Today è in caricamento