Domenica, 13 Giugno 2021
Alimentazione

Dieta del limone: "Pancia piatta in una settimana", ma gli esperti si dividono

Il regime alimentare messo a punto dalla dottoressa Martine Andrè promette la depurazione dell'organismo ed un dimagrimento soprattutto nell'area addominale già dalla prima settimana, ma molti sono gli scettici che lo considerano estremamente rischioso per l'organismo

Non poteva certo mancare l'agrume per eccellenza, il limone, tra i cibi noti per le loro proprietà snellenti e resi elementi principi di un regime alimentare che promette miracoli ai fruitori delle diete last minute.

A stilare un programma basato sul prezioso frutto dalle proprietà drenanti è stata la dottoressa Martine Andrè che l'ha eletto perfetto alleato per combattere la cellulite durante la giornata ed è stata presa a parola sia da personaggi dello star system, sia da gente 'comune' che si affretta a mettere in pratica la promettente teoria. 

Il limone aiuta ad eliminare le scorie e a placare il senso di fame e, oltre a regolare il metabolismo, ha anche proprietà diuretiche, caratteristiche queste che hanno permesso di calendarizzare la dieta comprensiva di una bevanda preparata con 30 cl di acqua con 2 cucchiai di succo di limone, 2 cucchiai di sciroppo d'acero e un pizzico di peperoncino di cayenna da mandare giù la mattina appena svegli, ogni sera prima di dormire e dopo i due spuntini giornalieri, così da riattivare immediatamente il metablismo e favorire il transito intestinale. Ecco perché è possibile notare una perdita di peso - fino a 3 chili - e un miglioramento a livello fisico, soprattutto nell'area addominale, già dalla prima settimana. 

La dottoressa, inoltre, ha stabilito un menu tipico: uno yogurt a colazione a cui si può aggiungere frutta fresca e due cucchiai di avena, 8 mandorle e di nuovo il succo di limone per lo spuntino di metà mattina, per il pranzo un'insalata di verdure condita con limone e pane integrale o, in alternativa, zuppa di verdure o legumi oppure gamberetti e avocado sempre con l'aggiunta di limone. Il break del pomeriggio è composto da verdura cruda o da frutta fresca o, ancora, un paio di biscotti d'avena senza dimenticare, ovviamente, la limonata. La cena, infine, prevede pesce alla griglia condito con succo di limone e olio extravergine di oliva oppure petto di pollo o una frittata accompagnata da verdure bollite o, per finire, pasta integrale alle verdure. Prima di andare a letto la solita bevanda con limone.

Critici, tuttavia, come in tutte le diete che prevedono un solo ingrediente come prodigioso filo conduttore, sono molti esperti, per i quali  si tratta di un modalità eccessiva da non seguire per più di un mese per non rischiare l'effetto yo-yo: se è vero che la dieta del limone promette la perdita di 3 chili alla settimana è altrettato vero che, una volta terminata, i chili persi sarebbero riacquistati con altrettanta facilità. 

Inoltre, vista la poca varità degli alimenti previsti, nelle persone che intraprendono questo percorso dietetico si noterebbe una scarsa concentrazione, cattivo umore e stanchezza, per non parlare dei danni che il limone, alimento estremamente acido, causerebbe allo smalto dei nostri denti, tutte controindicazioni a suo tempo confermate dalla scienza. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta del limone: "Pancia piatta in una settimana", ma gli esperti si dividono

Today è in caricamento