Domenica, 28 Febbraio 2021

Baby Food Diet: la dieta a base di omogeneizzati che impazza tra i vip

Considerata la dieta dei vip e seguita con successo da star del calibro di Lady Gaga, Jennifer Aniston e Madonna, la Baby Food Diet è il trend del momento. Scopriamo in cosa consiste

Foto di paginemamma.it

La continua nascita di nuovi trend quando si tratta di diete è sempre all'ordine del giorno. Oggi vogliamo parlavi di una moda, molto particolare, che impazza in quest'ultimo periodo: la Baby Food Diet. Il suo nome potrebbe già aiutarci a capire di cosa si tratta e in cosa consiste, infatti, è un regime alimentare che consente di perdere peso consumando solo ed esclusivamente gli omogeneizzati di carne, pesce e frutta frullata destinati solitamente ai bambini.

Baby Food Diet: cos'è e come funziona

Ebbene sì, avete letto bene. Considerata la dieta dei vip e seguita con successo da star del calibro di Lady Gaga e Jennifer Aniston, questa dieta è stata importata in Italia dagli Stati Uniti, più precisamente dalla personal trainer di Madonna e Gwyneth Paltrow, Tracy Anderson. Una dieta che, secondo l'ideatrice, consentirebbe di perdere ben 9 chili in sole 6 settimane. La Baby Food Diet ha tre presupposti base:

  • se l'omogeneizzato è adatto ai bambini, vuol dire che è sicuro e che non può fare male agli adulti;

  • gli omogeneizzati sono quasi sempre privi di sale e zuccheri aggiunti, i nemici per eccellenza del grasso in eccesso;

  • si tratta di pasti comodi, adatti a chi non ha tempo di mettersi ai fornelli a causa dei mille impegni quotidiani. Non bisogna infatti cucinare e possono essere portati ovunque comodamente anche in borsa.

Secondo le indicazioni di Tracy Anderson, per dimagrire con la Baby Food Diet bisognerebbe mangiare circa 14 omogeneizzati al giorno, uno per la colazione, uno per lo spuntino e cinque ciascuno a pranzo e cena. Molto semplice da seguire, bisogna alternare tra loro omogeneizzati di carne o pesce, verdure e frutta, fino al massimo di calorie necessarie per perdere peso. In questo modo, non solo risulta facile tenere sotto controllo quello che si mangia, ma si combattono gli attacchi di fame con le mini porzioni assunte in piccoli spazi di tempo. Ma alimentarsi solamente con degli omogeneizzati non sarà forse rischioso per la nostra salute? 

Il parere degli esperti

La Baby Food Diet ha, almeno per il momento, riscontrato il consenso di medici e dietologi. I cibi per bambini, infatti, sono notoriamente più controllati e ricchi di tutti i nutrienti necessari per la crescita. Un discorso a parte, invece, si deve fare per quanto riguarda il gusto e la soddisfazione del palato.

Il concetto di dieta, infatti, è molto ampio, soprattutto quando parliamo di una dieta sana. Mangiare in modo equilibrato non deve essere associato solamente all'obiettivo di perdere peso ma, soprattutto, alla capacità di scegliere gli alimenti giusti per il loro valore nutrizionale e trasformare il pasto in un piacere (tipico tra l'altro della cultura italiana, dove la cucina è sempre stata sinonimo di convivialità e socialità). Dunque, volendo fare un esempio pratico, ad un omogeneizzato pronto di pesce, non sarebbe forse meglio preferire un filetto fresco, magari al vapore, condito con olio, limone ed erbe aromatiche, accompagnato da un contorno di verdure fresche di stagione? Insomma, è semplicemente una questione di scelte. La dieta mediterranea è l'esempio lampante di come mangiare sano, e allo stesso tempo di gusto, sia possibile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby Food Diet: la dieta a base di omogeneizzati che impazza tra i vip

Today è in caricamento