Venerdì, 27 Novembre 2020

Dieta social: il trend alimentare che promette la perdita di peso in modo salutare

Fondata sul metodo molecolare dell’ "Alimentazione consapevole" del Dott. Pierluigi Rossi e dalla conduttrice televisiva Rosanna Lambertucci, la dieta social è un trend che promette di far perdere peso tramite un'alimentazione corretta ed equilibrata

Foto d'archivio

Come i social siano ormai diventati parte integrante della nostra vita non è di certo una novità, e tra i vari trend che spopolano grazie ad essi è arrivata anche una particolare dieta da seguire insieme ai nostri amici virtuali. Stiamo parlando, come suggerisce il nome stesso, della dieta social, un regime alimentare che si basa su un percorso collettivo in cui ci si supporta tramite social network.

Fondata sul metodo molecolare dell’ "Alimentazione consapevole" del Dott. Pierluigi Rossi, specialista in scienza dell’alimentazione e medicina preventiva, e Rosanna Lambertucci, conduttrice televisiva, divulgatrice scientifica e giornalista, la dieta social è molto più seria di quanto si possa immaginare e fa riferimento a specifiche ricerche scientifiche.

Dieta social: cos'è

La dieta social è un tipo di alimentazione che comprende alimenti naturali e genuini e che sta riscontrando grande successo, soprattutto perché si avvale di uno strumento che è diventato parte integrante della nostra vita: il social network. Si comincia iscrivendosi al gruppo Facebook e si continua seguendo un programma alimentare che favorisce la perdita di peso. Ciò che rende interessante questa dieta è il fatto che ci si può avvalere, non solo di un sostegno psicologico da parte del gruppo, ma anche dell’appoggio di un team di specialisti a disposizione per domande e dubbi. Attenzione però, non si tratta di una dieta personalizzata, bensì di un programma basato su piani alimentari uguali per tutti i partecipanti.

Dieta social: come funziona

Come si legge su Melarossa, è possibile iniziare la dieta cominciando con un percorso tramite l’iscrizione via Facebook. L’iscrizione al gruppo permetterà anche di scaricare l’app dedicata. Il tutto è gratuito.

Si tratta comunque di percorsi che hanno una durata limitata. L’intero programma dura infatti 4 settimane, seguito poi da una fase di mantenimento. Oltre al percorso gratuito, esiste anche il percorso Master Club con abbonamento di 3, 6 o 12 mesi.

La dieta social si basa essenzialmente su 3 principi:

  • non definirla una "dieta": più che una dieta, si tratta di un programma di rieducazione alimentare e prevenzione tramite l’alimentazione. Mangi cibi di stagione, abbandoni cattive abitudini e ne integri di nuove, più salutari. 
  • Alimentazione consapevole e metodo molecolare: è un metodo che evita il conteggio delle calorie. Inoltre, esercita il suo effetto soprattutto grazie alla combinazione di determinati alimenti e al loro apporto molecolare (la loro diversa composizione).
  • Motivazione di gruppo: è stato provato che la condivisione con altre persone porta a raggiungere un obiettivo più facilmente.

Cosa mangiare?

La dieta social si compone di tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini (uno la mattina e uno il pomeriggio). In genere vengono prediletti i prodotti di stagione.

Per quanto riguarda i pasti principali, durante le 4 settimane dovrai alternare:

  • piatti proteici (dominanza di proteine);
  • piatti glucidici (dominanza di carboidrati).

Consigliato il consumo di verdura cruda; pasta; riso o cereali come farro o orzo; lenticchie; ceci; fagioli; soia; pesce; carne bianca o rossa; bresaola; prosciutto crudo; uova; formaggi. Per quanto riguarda gli spuntini, è preferibile il consumo di frutta fresca e centrifugati. Infine, per quanto riguarda i condimenti preferire sempre l’olio Evo, ed erbe aromatiche. Usare succo di limone o aceto in sostituzione del sale da cucina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta social: il trend alimentare che promette la perdita di peso in modo salutare

Today è in caricamento