Martedì, 20 Aprile 2021

Dieta vegana perfetta alleata per perdere peso più della mediterranea: lo studio

Secondo un recente studio pubblicato sul Journal of the American College of Nutrition, chi vuole dimagrire dovrebbe prediligere la dieta vegana: nel dettaglio, secondo l'indagine, se si vuole perdere peso, quest'ultima sembra funzionare meglio della Dieta Mediterranea

Foto d'archivio

Molte persone guardano la dieta vegana con un po’ di timore, considerandola uno stile alimentare fatto di privazioni e rinunce potenzialmente pericolose per la salute. In realtà, numerose evidenze scientifiche affermano esattamente il contrario, una dieta vegana varia ed equilibrata non solo è possibile, ma apporta anche numerosi benefici. A confermarlo, tra gli altri, anche il Ministero della Salute.

Gli effetti positivi sulla salute dell'alimentazione vegetariana e vegana, spiega, sarebbero da ricondurre al contenimento del peso corporeo spesso associato ad una dieta priva di alimenti di origine animale, ma anche alla maggiore presenza di antiossidanti e fibre propria di una dieta ricca di verdura e frutta fresca. Non esistono, dunque, dei "contro" rispetto alla scelta vegana a tavola, così come non sono stati evidenziati rischi per la salute per chi abbia scelto questo tipo di dieta.

Ed è proprio secondo uno studio recente, pubblicato sul Journal of the American College of Nutrition, che chi vuole dimagrire dovrebbe prediligere questo tipo di regime alimentare: secondo l'indagine, infatti, se si vuole perdere peso, la dieta vegana sembra funzionare meglio della Dieta Mediterranea.

Quest'ultima, riconosciuta dall'Unesco come Patrimonio Culturale Immateriale dell'Umanità, apporta numerose azioni benefiche al nostro organismo. Uno stile alimentare sano ed equilibrato che oltre a mantenerci in forma aiuta a rimanere in salute: previene l’Alzheimer, combatte i problemi dei reni, rafforza cuore e arterie e allontana il rischio di depressione incidendo positivamente sul nostro umore.

Per il Ministero della Salute, la Dieta Mediterranea rappresenta un vero e proprio strumento di sanità pubblica per la promozione del benessere, la prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili e lotta al triplo burden della malnutrizione (malnutrizione per difetto, per eccesso e da micronutrienti). 

Insomma, entrambe le diete sono super valide per rimanere in forma e in salute ma secondo lo studio poc'anzi citato, la dieta vegana potrebbe avere degli effetti più soddisfacenti per quanto riguarda la perdita di peso.

L'indagine

La ricerca ha confrontato le due diete per stabilire il loro effetto sul peso, sul colesterolo e su altre variabili importanti per la salute. Durante lo studio è stata assegnata o l’una o l’altra dieta ad un campione di 62 partecipanti, dei soggetti in sovrappeso ma senza diabete.

Come leggiamo su pianetadonne.blog, "per quattro mesi la metà dei partecipanti ha seguito una dieta vegana con pochi grassi, senza alimenti di origine animale e molto ricca in frutta, verdura, cereali integrali e legumi. L’altra metà ha seguito invece la classica Dieta Mediterranea: frutta, verdura, legumi, pesce, latticini magri, olio extravergine di oliva, poca carne rossa e grassi saturi. A nessuno dei due gruppi era stato posto un limite di calorie e i partecipanti non hanno dovuto cambiare le proprie abitudini di vita.

Passati i quattro mesi, i partecipanti sono tornati alla loro solita dieta per un periodo di quattro settimane, prima di passare al gruppo della dieta opposta per altri quattro mesi. In definitiva, la ricerca ha mostrato che una dieta vegana a basso tenore di grassi dà risultati migliori rispetto a quella mediterranea per quanto concerne peso, composizione del grasso corporeo, risposta all’insulina e colesterolo.

Più nel dettaglio, i partecipanti hanno perso una media di sei chili con la dieta vegana, mentre non si sono registrati cambiamenti con quella mediterranea; hanno perso circa tre chili di massa grassa in più rispetto ai soggetti che avevano seguito la Dieta Mediterranea; hanno visto ridotti i loro livelli di colesterolo totale e LDL (cattivo) rispettivamente di 18,7 milligrammi per decilitro e di 15,3. Infine, per quanto riguarda la pressione del sangue, questa è calata con tutte e due le diete, ma di più con quella mediterranea".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta vegana perfetta alleata per perdere peso più della mediterranea: lo studio

Today è in caricamento