Giovedì, 24 Giugno 2021
Alimentazione

La dieta Weight Watchers per dimagrire e mantenere il peso forma

La combinazione tra alimentazione e psicologia è alla base del successo ottenuto dalla dieta Weight Watchers, che agisce sia sul fronte alimentare grazie ad uno schema alimentare regolarizzato, che su quello psicologico attraverso il supporto motivazionale di un gruppo

La dieta Weight Watchers (in italiano "Controllo del Peso") è un regime alimentare nato a New York e ideato da Jean Nidetch che promette un consistente dimagrimento accompagnato da un successivo mantenimento del peso ideale. Questa dieta si basa su due regole fondamentali: modificare le abitudini alimentari e lo stile di vita del soggetto; raggiungere un peso che permetta di "star bene" con la propria immagine corporea.

Il gruppo motivazionale

La dieta Weight Watchers prevede l'iscrizione ad un gruppo motivazionale ed educativo di supporto che ha elaborato un sistema di valutazione matematica delle calorie introdotte molto simile a quello della "Dieta a punti". Si dovrà dunque rispettare il vincolo del punteggio quotidiano attribuito in base alle caratteristiche individuali (età, altezza, peso attuale, peso target, sesso, livello di attività fisica) e al deficit calorico necessario per produrre la perdita di peso desiderata.

La combinazione tra alimentazione e psicologia è alla base del successo ottenuto dalla dieta Weight Watchers, che agisce sia sul fronte alimentare grazie ad uno schema alimentare regolarizzato, sia sul fronte psicologico attraverso il supporto motivazionale del gruppo.

Nel momento in cui il soggetto raggiunge il peso target desiderato inizia un periodo di adattamento che consente di non perdere o aumentare di peso. Se dopo le prime sei settimane di mantenimento il peso non subisce oscillazioni rispetto al peso target raggiunto, il soggetto diviene un membro Weight Watchers "a vita" e, se mantiene tale regolarità e costanza, può partecipare gratuitamente alle riunioni dei gruppi di supporto.

Come funziona

In questa dieta viene solitamente attribuito un punteggio elevato agli alimenti più ricchi di calorie, in modo che le relative porzioni di consumo siano necessariamente ridotte, e che ogni punto della dieta apporti una quantità standard di calorie (35-45 kcal per punto) indipendentemente dalla fonte da cui proviene.

Al punteggio individuale possono inoltre essere attribuiti dei punti bonus, da spendere nell'arco della settimana a piacimento, mentre ulteriori aumenti del punteggio sono previsti per chi pratica attività fisica.

A differenza di altri modelli alimentari finalizzati al dimagrimento, la dieta Weight Watchers non si basa sull'esclusione totale di determinati alimenti, ma stabilisce delle regole che riducono il consumo di certi cibi a favore di altri considerati più salutari. Gli unici divieti possono riguardare i superalcolici e le bevande gassate e zuccherate. In ogni caso, esiste sempre un vincolo calorico da rispettare.

Controindicazioni

La dieta Weight Watchers è abbastanza restrittiva e nella sua variante più rigida necessita della compilazione di un diario alimentare con la pesatura di tutti gli alimenti. Pur essendoci un gruppo motivazionale, i partecipanti non sono sempre sotto controllo medico specialistico e questa trascuratezza potrebbe ripercuotersi sulla riuscita del programma ed anche sulla salute dell'individuo. Sono molti infatti gli specialisti del settore, ed in particolare quelli che si occupano di disturbi alimentari, che criticano questo particolare regime alimentare.

Fonte my-personaltrainer.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dieta Weight Watchers per dimagrire e mantenere il peso forma

Today è in caricamento