Giovedì, 17 Giugno 2021
Alimentazione

La dieta per chi lavora da casa: ecco come restare in salute

Un decalogo di consigli da applicare nella routine quotidiana può eliminarne gli effetti negativi di un lavoro sedentario che potrebbe minacciare la forma fisica e il benessere in generale

Avrà anche l'indubbio vantaggio di non costringere il lavoratore ad angoscianti sveglie mattutine e a frenetiche corse verso il tram, ma chi si ritrova a non doversi recare in ufficio ogni giorno e a trasformare la propria abitazione in una sua succursale, oltre a fare i conti con l'abbrutimento dettato dalla mancanza di rapporti sociali, deve anche mettere in conto il disagio di resistere alla tentazione del frigorifero, sempre a portata di mano per soddisfare qualche languorino.

Per cercare di ovviare alla trappola di questa sedentarietà, il Corriere ha stilato un decalogo dei piccoli cambiamenti nella routine utili per riuscire a conciliare benessere e lavoro da casa.

1- Preferire gli spuntini sani. Fare opera di pulizia in dispensa e frigorifero, eliminando tutti gli snack poco sani e facendo invece scorta di spuntini a base di frutta fresca (ricca di acqua), verdura e frutta secca assortita (piena di proteine) è fondamentale. 

2- Restare ben idratati. Il secondo passo per uno stile di vita sano è quello di bere tanta acqua, almeno 8 bicchieri al giorno se si vuole mantenere la giusta idratazione corporea, considerando anche che sulla base dei risultati della ricerca presentata nel 2010 al meeting dell’American Chemical Society, si è scoperto che bere tanta acqua ridurrebbe il desiderio di uno snack fuori pasto.

3- Non mettersi alla scrivania in pigiama. Per aumentare la produttività giornaliera e migliorare la capacità di concentrazione e la salute psicofisica generale basta mettere mano all’armadio: a confermarlo è uno studio pubblicato su 'Science Direct' in base al quale le persone che, pur lavorando da casa, si vestono come se dovessero andare in ufficio, si applicano di più sui compiti che devono svolgere rispetto invece a quelle che preferiscono rimanere tutto il giorno in pigiama.

4- Creare una routine. Programmare le giornate e le ore lavorative su base costante e regolare consente di organizzare meglio i pensieri ed evitare di lavorare troppo.

5- Prendersi delle pause. Farlo ogni ora aumenta le funzioni cerebrali e la creatività, permettendo di focalizzarsi nuovamente sul lavoro con rinnovata attenzione.

6- Fare esercizio fisico. Sostituire le passeggiate con tre minuti di addominali o qualche piegamento, come pure con un quarto d’ora di yoga o una corsetta prima di pranzo, aiuterebbe a rimanere attivi per l’intera giornata.

7- Scrivania indipendente. Confinare il lavoro in un angolo preciso della casa permette di lasciare libero lo spazio restante per attività di riposo e relax, rendendo anche più facile ''scollegarsi'' a fine giornata.

8- Cercare nuove location. Per evitare di arrivare ad odiare l'angolo del dovere basta solo trovare delle soluzioni logistiche alternative, ovviamente dotate di wi-fi, che spaziano dal caffè all’angolo alla biblioteca pubblica, fino al parco cittadino.

9- Lavorare in piedi. Per quanto curiosa, questo tipo di alternativa al tavolo canonico - che pare sia stata usata anche da Ernest Hemingway, Charles Dickens e Leonardo Da Vinci - è supportata anche da una ricerca condotta dalla Mayo Clinic di Rochester, nel Minnesota, che ha scoperto come le persone che usano una scrivania in verticale riducono il rischio di obesità, cancro e diabete di tipo 2.

10- Scegliere una scrivania col tapis-roulant. Questi tavoli da lavoro possono essere assai costosi, ma al tempo stesso vanno considerati come un investimento per la salute, anche perché, a dar retta allo studio eseguito dal professor Avner Ben-Ner della Carlson School of Management dell’Università del Minnesota, le scrivanie con annesso tapis-roulant aumenterebbero anche la produttività lavorativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dieta per chi lavora da casa: ecco come restare in salute

Today è in caricamento